Commenta per primo

 

È il momento degli anniversari e dei traguardi tagliati per Zdenek Grygera. Se proprio ieri, in occasione di Juventus-Palermo ha festeggiato i tre anni di gare ufficiali con la Juventus (la prima presenza il 23 settembre 2007 contro la Roma), il difensore ceco è pronto a entrare nei club dei 100. Il match con i siciliani è stato il 99° con la maglia bianconera e la tripla cifra e un passo.

Se la 100ª arriverà già contro il Cagliari, lo si saprà domenica, alla lettura delle formazioni. Ma Grygera è pronto. Nelle due gare con Udinese e Cagliari ha fatto il suo, ricevendo anche i complimenti di Del Neri per l’applicazione in un ruolo, l’esterno sinistro, che non è proprio il suo abituale. «In fondo i movimenti sono gli stessi, a destra e a sinistra, e in passato ho già giocato in questa posizione» ha confessato Zdenek a Sky Sport 24.

Nell’intervista, il ceco è tornato sulla sfida di ieri con il Palermo: «Siamo molto tristi per come è andata. Ci tenevamo a fare bene e a confermare le cose buone viste a Udine. Di fronte abbiamo trovato una squadra che ha fatto offerto una grande prestazione, ma noi siamo anche stati sfortunati. Sull’1-0 eravamo convinti di potercela fare, invece abbiamo subito il raddoppio e da lì è cambiato tutto».

Una battuta d’arresto che non ci voleva, ma che c’è subito la possibilità di dimenticare. Il calendario ripropone già un’altra sfida, quella di domenica sera contro il Cagliari. Ancora una volta all’Olimpico. Un motivo in più per fare bene: «Ieri sera i nostri tifosi ci hanno aiutato per tutto il tempo e ci hanno applaudito nonostante la sconfitta. Hanno capito che ci va del tempo per vedere la vera Juve e noi stiamo lavorando per questo. Altre squadre come Inter e Milan hanno cambiato meno di noi e sono più avanti, noi dobbiamo crescere ancora. Domenica, contro il Cagliari, scenderemo in campo per ripartire subito e tornare ai livelli della partita con l’Udinese»