58
L'urna di Montecarlo consegna alla Juventus il suo girone (D) per la Champions League 2017/18: ecco formazione tipo, stella e cammino degli avversari dei bianconeri. L'urna della seconda fascia consegna alla Juve il Barcellona, avversario frequente per i bianconeri in Champions: blaugrana campioni a Berlino nel 2015 dopo aver battuto in finale i bianconeri, che si sono vendicati la scorsa stagione eliminandoli ai quarti. Dalla terza fascia invece arriva l'Olympiacos, già affrontato ai gironi nel 2014/15. Dall'ultima fascia invece arriva lo Sporting Lisbona.


BARCELLONA

La formazione tipo (4-3-3): ter Stegen; Semedo, Mascherano, Piqué, J. Alba; Rakitic, Busquets, Iniesta; Messi, Suarez, Deulofeu.

La stella: A Barcellona comanda sempre lui, Lionel Messi: l'argentino è un po' più solo dopo l'addio di Neymar, con Suarez e il veterano Piqué prova tenere il gruppo e a dare il via a un nuovo ciclo vincente.

Il cammino: Il Barcellona è qualificato direttamente ai gironi dopo aver chiuso lo scorso campionato secondo alle spalle del Real Madrid. Ha iniziato questa Liga con una vittoria alla prima giornata contro il Betis (2-0).


OLYMPIACOS

La formazione tipo (4-2-3-1): Kapino; Diogo Figueira, Romao, Retsos, Koutris; Gillet, Odjidja-Ofoe; Carcela-Gonzalez, Marin, Sebà; Ben.
La stella: Gli occhi sono puntati su Marko Marin, che in Italia è conosciuto per la breve parentesi a Firenze. Dopo anni difficili cerca il rilancio definitivo e in Grecia sembra aver trovato nuova vita, con Ben, Seba e Carcela-Gonzalez ad assisterlo.

Il cammino: Due i turni preliminari affrontati dai greci: al terzo turno l'Olympiacos ha eliminato il Partizan Belgrado (vittoria all'andata, pareggio al ritorno), per poi superare il Rijeka al preliminare con due vittorie. Successo anche alla prima di campionato contro l'AE Larisa (4-1).


SPORTING LISBONA

La formazione tipo: (4-2-3-1): Rui Patricio; Piccini, Coates, Mathieu, Coentrao; Battaglia, Silva; Martins, B. Fernandes, Acuna; Dost.

La stella: Grande curiosità per Bruno Fernandes, arrivato dalla Sampdoria, e Marcos Acuna che ha già impressionato in Argentina, ma i fari della squadra restano lo zoccolo duro della squadra: Gelson Martins sulla destra, Adrien Silva in regia ma soprattutto Bas Dost. L'attaccante olandese è il punto di riferimento, già quattro gol in questo avvio di stagione per lui.

Il cammino: Preliminare superato con qualche brivido di troppo: 0-0 in casa con l'FCS Bucuresti, ribaltato 5-1 poi in Romania. Avvio col botto invece in campionato: tre successi su tre, 8 gol fatti e zero reti subite.