102
E' un'impresa molto complicata, ma non impossibile: il Barcellona non si arrende per Alvaro Morata. Lo spagnolo vuole vestire la maglia blaugrana, specie dopo l'arrivo alla Juventus di Dusan Vlahovic, ma la situazione non si sblocca. Complici le resistenze dei bianconeri e di Allegri, che preferirebbero privarsi di Dejan Kulusevski in questa finestra d mercato, e il muro eretto dall'Atletico Madrid: anche ieri, nell'incontro con Juanma Lopez (agente di Morata), i colchoneros hanno ribadito che per cedere un attaccante a una diretta rivale è necessario una cessione a titolo definitivo per una cifra vicina ai 35 milioni di euro, quelli che la Juve avrebbe dovuto versare all'Atletico per il diritto di riscatto; inoltre, l'Atletico valuta anche la possibilità, in caso di mancato riscatto dalla Juve, di tenere Morata come ricambio per Luis Suarez, che può lasciare in estate. Il Barça spinge invece per il prestito e deve fare i conti anche con l'imminente ingresso di Adama Traoré che appesantirà il bilancio, ma non è finita.

LAPORTA IN CAMPO - Il Barcellona sta tentando il tutto per tutto per Morata e ora si muove Joan Laporta in prima persona. Come riferito da El Chiringuito infatti, il presidente blaugrana è atterrato ieri a Madrid per prendere in mano la questione, possibile un incontro con l'entourage dell'attaccante e, soprattutto, con i vertici dell'Atletico per provare a sbloccare un'intesa, mettendo magari nei discorsi anche il tema Antoine Griezmann. Ore calde, il Barça non molla il colpo e insiste per Morata.