11
Raggiunta la salvezza il Genoa comincia a pianificare la prossima stagione. Tra gli uomini da cui la dirigenza rossoblù vorrebbe ripartire c'è senza dubbio Mattia Perin, tornato a  Pegli lo scorso gennaio ed artefice della scalata del Grifone dall'ultima alla quart'ultima posizione. 

Il futuro dell'Airone di Latina più che dal Grifone dipende però dalla Juventus, proprietaria del suo cartellino. Ieri sera, al termine della sfida con il Verona, Perin ha ammesso che il suo desiderio sia quello di giocare con continuità. Magari anche per cercare di inseguire il mai velato sogno di conquistarsi una maglia azzurra in vista degli Europei. Farlo in bianconero, tuttavia, per lui sarà molto arduo vista la concorrenza di ​Szczesny e Buffon. 
Ecco perchè, se potesse decidere in maniera autonoma, Perin continuerebbe volentieri a difendere i colori della società che lo ha cresciuto e lanciato nel grande calcio.

Da qualche tempo, però, l'estremo difensore pontino è entrato nelle mire dell'Atalanta dove il suo vecchio maestro Gian Piero Gasperini lo considera il principale ed ideale sostituto di Pierluigi Gollini nel caso quest'ultimo dovesse salutare la Dea.