95

La Juve è ai minimi termini, la positività al Covid-19 di Rodrigo Bentancur complica ulteriormente la situazione quando arriva una doppia sfida particolarmente delicata contro Lazio e Porto. Così Andrea Pirlo fa il punto in conferenza stampa.

LAZIO - "La Lazio è una grande squadra che gioca insieme ormai da 5-6 anni più o meno gli stessi giocatori, si conoscono bene e i risultati parlano per loro. Sappiamo di incontrare una squadra che lotterà fino alla fine per arrivare in alto. Hanno giocatori molto bravi a partire in contropiede e nella gestione della palla con le mezzali"

DECISIVA - "Tutte le partite sono decisive per noi. Ora pensiamo alla Lazio, poi penseremo al Porto. Dobbiamo concentrarci a vincere la gara con la Lazio"

INDISPONIBILI - "Stamattina qualcuno si è allenato in parte con la squadra, fortunatamente abbiamo ancora un giorno per recuperare qualcuno. Peccato per l'assenza di Bentancur, non abbiamo grande scelta e una rosa lunga per scegliere i centrocampisti, dovremo inventarci qualcosa"

DE LIGT - "Non si è ancora allenato, vediamo domani come starà"

BONUCCI - "Ha fatto parte di allenamento oggi dopo 16 giorni di inattività, non è che ci sia il 100% di possibilità che parta dall'inizio"

MORATA - "Sta meglio, ogni giorno che passa cerca di migliorare la sua forma fisica"

ARTHUR - "Speriamo di averlo col Porto, la visita è andata bene e ora dipenderà dal dolore quando rientrerà"

MCKENNIE - "Il riscatto deve essere punto di partenza, se pensa di essere arrivato ha sbagliato tutto"

SACCHI - "Non penso niente delle sue parole, non le avevo lette. I giovani si sono inseriti bene, i problemi non sono loro. Per i veterani, danno sempre il loro contributo e hanno dato una grossa mano per fare inserire i ragazzi, si sono comportati sempre bene e continuano a farlo. Il gruppo storico fa sempre la sua parte"

RONALDO - "Quando giochi sempre, una giornata o due di riposo fanno bene, siamo contati e ha stretto i denti. Lo farà finché ne avremo bisogno, ha dimostrato di essere un grande professionista dando sempre l'esempio anche fuori dal campo"

COVID - "Sappiamo quanto voi, abbiamo fatto i tamponi, non possiamo sapere se ci sia o meno un focolaio da noi o allo Spezia"

RAMSEY - "Sta bene, potrà essere della partita, ha giocato a Verona e fatto uno spezzone con lo Spezia, può essere una risorsa in più"

FAGIOLI - "Può giocare dal 1' come può non giocare, dipende da chi c'è. Si sta allenando bene, sa cosa deve fare, si sta allenando bene, è sicuro delle sue capacità, siamo tranquilli anche dovesse cominciare dall'inizio"

MORALE - "Le partite sono tutte importanti, domani ci sarà gara con la Lazio che è importante anche per la classifica. L'entusiasmo c'è, perché affrontiamo partite dure e importanti. Poi se devo sentirmi dire che manca grinta, non mi è mai piaciuto. Le cose importanti non sono la mancanza di atteggiamento o di grinta, valutiamo l'aspetto tecnico-tattico"

SCUDETTO - "Per noi non cambia niente, se l'Inter vince sempre allora vincerà il campionato, se farà qualche passo falso dovremo essere pronti a non sbagliare mai. Ma è normale"

CHAMPIONS - "non mi sento di dire che sia la priorità. Siamo in corsa su tutti i fronti, siamo ancora in gioco per Coppa Italia, Champions e campionato"

BILANCIO - "Non mi peserà niente. Abbiamo iniziato un progetto che all'inizio sembrava bello a tutti, ora i giovani non vanno più bene e mancano gli anziani. Abbiamo in testa le nostre cose, il progetto va avanti, non abbiamo paura di dover sbagliare, sappiamo di non poter sbagliare e abbiamo questo in testa"

EMERGENZA - "Dobbiamo fare partita intelligente, sapendo che siamo in un periodo delicato, che non siamo al 100% delle nostre forze, dovremo gestire bene ogni situazione e ogni giocata. Bisognerà fare partita molto intelligente".