201
Negli ultimi 3 mesi ha tirato la carretta, saltando solamente la sfida contro la Spal in Coppa Italia. Per il resto, Cristiano Ronaldo, dal 5 dicembre, ha sempre giocato, senza mai tirare il fiato, in una Juventus incerottata e con gli uomini contati in tutti i reparti, specialmente lì davanti. Ed è per questo che contro la Lazio, nella sfida di questa sera, CR7 può accomodarsi in panchina. 

 

Affaticato, non tanto muscolarmente ma quanto fisicamente, per le tante partite disputate sin qui senza mai tirare il freno, Cristiano Ronaldo, che è stato convocato regolarmente, va verso l'esclusione dall'undici titolare, con Morata e Kulusevski pronti a partire dall'inizio contro la squadra di Simone Inzaghi. In condizioni ideali, avrebbe riposato contro lo Spezia, ma i problemi di Morata hanno costretto Pirlo a schierare il portoghese dall'inizio con i liguri (sfida in cui ha trovato il 20esimo gol in campionato); ora, con il Porto all'orizzonte, una sfida da non sbagliare per non salutare la Champions, Ronaldo è pronto ad accomodarsi in panchina.