243
Milan-Juventus 0-0

Juventus 
Szczesny 6,5: sempre sicuro, sempre al posto giusto. La rinascita all'andata contro il Milan, la conferma questa volta a San Siro.
De Sciglio 6,5: inizialmente Leao lo infila, poi prende le misure e guadagna fiducia.
Rugani 7: doveva giocare De Ligt poi una gastroenterite ha dato il via libera a Rugani, che non tradisce. Anzi, gioca anche meglio di tutti là dietro.
Chiellini 7: in marcatura ancora oggi non ha eguali, non è al meglio ma tiene botta.
Alex Sandro 6: palla al piede non produce più giocate di qualità, ma fa meglio di altre volte.
Locatelli 5,5: appannato, finisce per rincorrere troppo spesso (21' st Arthur 5,5: non entra in partita come dovrebbe, regala un pallone pericoloso al Milan che per sua fortuna non viene sfruttato a dovere)
Bentancur 6,5: a centrocampo stavolta è lui il migliore della Juve, anche se quando c'è da dare la palla giusta in profondità è meglio guardare altrove (45' st Rabiot sv).
Cuadrado 5,5: questa volta non trova guizzi particolari né riesce nell'intento di tenere a bada le sfuriate di Theo (21' st Bernardeschi 5,5: la versione di dicembre non è andata in scena a San Siro, entra molle e senza idee)
Dybala 5: doveva sfruttare l'occasione per lanciare altri messaggi, gli unici che poi lasciano il segno. Invece trascorre più tempo spento che acceso (45' st Kulusevski sv).
McKennie 6: a centro area, alla fine, è sempre solo lui ad arrivarci con i suoi inserimenti. Sbaglia tanto ma non si ferma un solo secondo.
Morata 5: in area non si vede, altrove non si sente (21' st Kean 5: crea quantomeno un po' di scompiglio, comunque poca roba).


All. Allegri 6: gioca sull'avversario, anche stavolta. E si accontenta, anche stavolta. Il punto può pure fare comodo ma non cambia la vita di una Juve che praticamente non fa un tiro in porta e continua a non aver mai battuto nessuna delle prime quattro.