Commenta per primo

Ormai non è più il segreto di Pulcinella: la nuova Juventus targata Beppe Marotta è sempre più italiana. Il Manchester City, invece, ha ben poco di inglese. Luigi Del Neri, su 25 giocatori della rosa, ha a disposizione ben 17 italici e in teoria, sugli 11 della formazione tipo, ce ne saranno in campo ben 9 ogni partita. Meglio della Signora ha saputo fare soltanto il Cagliari (20 italiani). Dietro ci sono Chievo e Samp (16).

Una tradizione che continua da diversi anni a Torino. basti pensare che ai tempi dell'ultimo anno di Capello (2006) gli stranieri erano ben 13 su 25. In seguito, da Deschamps in poi, l'inversione di tendenza voluta da Jean Claude Blanc e Giovanni Cobolli Gigli. Nell'anno del purgatorio in B c'erano persino 20 italiani su 29, fino ad arrivare ai 16 nei due anni targati Ranieri e i 17 dell'anno passato con Ferrara e Zaccheroni. Diverso il discorso per il City del Mancio. Ormai gli inglesi in rosa sono sempre di meno (15 su 34) e il Manchester è ormai una succursale di stranieri. Colombiani, irlandesi, argentini, italiani, serbi, tedeschi, ivoriani, belgi, spagnoli, francesi, olandesi, norvegesi, brasiliani e svedesi.