Una partita che vale una finale. Con la vittoria del Napoli a Udine e il pareggio della Juventus a Crotone la lotta scudetto è tornata ad essere incandescente. Ora la squadra di Sarri ha quattro punti di ritardo dalla capolista, con la possibilità di tornare a -1, vincendo domenica sera all'Allianz Stadium, dove, in campionato, ha perso sei volte su sei. Calciomercato.com ha seguito ieri (LEGGI QUI) l'avvicinamento al match in programma domenica alle 20.45 e anche oggi vi tiene aggiornati sulle ultime da Vinovo e Castelvolturno. 

PARLA CHIELLINI - Il difensore bianconero Giorgio Chiellini ha dichiarato a Premium Sport: "Juve-Napoli è una partita che si prepara da sola, è il match della stagione più facile da preparare. L'attenzione sarà massima, soprattutto adesso che manca così poco e ora che la posta in palio è altissima. Sicuramente il campionato non finirà domenica prossima perché poi ci saranno altre gare difficili ma siamo consapevoli dell'importanza di questa partita. Con il rientro di Milik il Napoli con quattro attaccanti? Penso che il Napoli giocherà col 4-3-3, forse cambierà qualcosa ma non credo che inizieranno la sfida con quattro attaccanti anche perché vorrebbe dire togliersi un cambio offensivo. Milik è stato un rientro importante e lo dimostrano i gol che ha fatto nelle ultime partite e l'impatto che ha avuto. Sono contento per il ragazzo che è stato molto sfortunato ma ha avuto la forza mentale di riprendersi e non era facile. Ovviamente faremo di tutto per non farlo segnare, anche perché non subire gol vorrebbe dire molto, visti gli attaccanti che abbiamo che qualcosa riescono sempre a tirare fuori. Come si batte il Napoli? Queste partite si vincono con gli episodi, bisogna avere una concentrazione altissima perché ogni minimo particolare può fare la differenza. C'è talmente equilibrio in campo che ogni piccola situazione può cambiare l'inerzia della partita e farla andare a tuo favore o contro: credo che come sempre sia più la testa rispetto alla tattica a far vincere. Non ho ancora segnato, speriamo che sia di buon auspicio. L'importante però è vincere, firmerei più per non prendere gol che per farlo, ora che il traguardo si avvicina gli obiettivi personali valgono meno di zero. Conta solo vincere, le chiacchiere le porta via il vento. Il settimo scudetto consecutivo? Ci stiamo rendendo conto dell'importanza, ma non di quanto sia una cosa quasi impossibile da rifare. Ora però che abbiamo l'occasione così vicina non dobbiamo lasciarcela sfuggire. Strascichi psicologici dopo il Real Madrid? Da parte nostra, una volta entrati in campo con la Samp, è diventato un capitolo chiuso. Dopo queste delusioni la cosa positiva è che si può ripartire subito ed andare avanti. Abbiamo grandi obiettivi da raggiungere, è stata archiviata come una grande partita. Rimane il rammarico per non aver completato l’impresa ma abbiamo dato un'importante risposta a noi stessi. La Champions ti dà molto come emozioni, ma ti toglie anche qualcosa. Con la Samp abbiamo vinto di nervi, cosa che ci è mancata col Crotone. Abbiamo dato tanto e una piccola flessione era da mettere in preventivo anche in vista del Napoli". 

FIDUCIA PER MANDZUKIC - Alla seduta odierna hanno preso parte insieme ai compagni solo in modo parziale il bosniaco Miralem Pjanic e il croato Mario Mandzukic, ma in casa Juve c'è fiducia di poterli riavere entrambi a disposizione per la gara di domenica sera all'Allianz Stadium. Più complicate le condizioni di Mattia De Sciglio e Stefano Sturaro che proseguono con le rispettive terapie di recupero e quasi sicuramente non saranno della partita. Secondo quanto riportato da Sky Sport, Paulo Dybala si avvia verso l'esclusione, con il tridente d'attacco che potrebbe essere composto da Mario MandzukicDouglas Costa e Gonzalo Higuain

SOLO GHOULAM OUT - Allenamento pomeridiano per il Napoli a Castelvolturno. Gli azzurri preparano il match di domenica a Torino contro la Juventus per il posticipo (ore 20,45) della 34esima giornata di Serie A. La squadra si è divisa in due gruppi. Sul campo 1 coloro che hanno giocato dall'inizio contro l'Udinese hanno svolto attivazione a secco, lavoro aerobico e partitina di calcetto 5 contro 5. Sul campo 2 gli altri uomini della rosa sono stati impegnati in attivazione tecnica con le sagome, lavoro di rapidità e partitina 8 contro 8. Ghoulam, come da tabella di recupero personalizzata, si è allenato parzialmente con il gruppo.

PJANIC DAL PRIMO
- Miralem Pjanic, centrocampista della Juventus, è pronto a tornare titolare contro il Napoli. Come riporta Sky Sport, le condizioni dell'ex Roma sono in netto miglioramento, tornando a completa disposizione di Allegri. 

GARA A RISCHIO SICUREZZA - Secondo quanto riportato da Tuttosport tutte le istituzioni sono sta pre allertate perchè la gara dell'Allianz Stadium è a forte rischio sicurezza. Lo spicchio dello stadio tradizionalmente riservato ai tifosi ospiti sarà riaperto ai sostenitori del Napoli purché non residenti in Campania e in possesso della tessera del tifoso. I biglietti sono già andati a ruba e le richieste hanno superato di gran lunga le disponibilità.

PROBABILI FORMAZIONI
JUVENTUS (4-3-3): Buffon; Lichtsteiner, Benatia, Chiellini, Alex Sandro; Khedira, Pjanic, Matuidi; Douglas Costa, Higuain, Mandzukic.
NAPOLI (4-3-3): Reina; Hysaj, Albiol, Koulibaly, Mario Rui; Allan, Jorginho, Hamsik; Callejon, Milik, Insigne.

ARBITRA ROCCHI, LE STATISTICHE - Sono 19 i precedenti dell’arbitro Rocchi con la Juve, nessuno in questa stagione. I bianconeri hanno vinto l’89.5% delle gare dirette dal fischietto toscano: una media di 2,68 punti a partita. La statistica dei cartellini parla invece di 46 gialli e 2 rossi mostrati all’indirizzo di calciatori juventini.

DOVE VEDERLA IN TV - Juventus-Napoli sarà trasmessa in diretta sulla piattaforma satellitare Sky, sul canale Sky Calcio 1 HD e Sky Super Calcio HD e sulla piattaforma Mediaset Premium, sui canali Premium Sport e Premium Sport HD. 

VIDEO
Juventus-Napoli big match

Juve-Napoli: due tridenti da scudetto

Juve-Napoli, il nuovo derby d'Italia 

Simona Molinari: "Scudetto al Napoli e bacio Insigne!"