Come sempre, si guarda avanti. A gennaio ma non solo. Le grandi manovre di casa Juventus non finiscono mai, c'è sempre da proiettarsi al mercato per Beppe Marotta e Fabio Paratici, sempre operativi ancor più per una squadra che andrà puntellata in diversi aspetti. I tanti infortuni che arrivano per i difensori, ormai non tutti giovanissimi, così come i problemi riscontrati con l'emergenza attacco quest'anno, hanno alimentato i piani della Juve verso la prossima estate: rinforzi importanti anche in quei ruoli, non solo in mezzo al campo dove c'è sempre Witsel nel mirino.

(ENGLISH VERSION) COLPO IN DIFESA - Nelle idee dei dirigenti bianconeri c'è un difensore di spessore e che aiuti a ringiovanire un reparto dove Chiellini avrà 33 anni, Barzagli 36 e l'imprescindibile Bonucci 30 così come Benatia. Un 2 davanti alla casella età che non arrivi solo da Rugani, su cui la Juve punta; ma da un centrale più esperto per quanto ancora giovane. Non è un caso che la Juventus avesse incontrato all'inizio dello scorso mercato estivo l'agente di Manolas, affare poi sfumato; ma un profilo di quel tipo a livello europeo può arrivare per il prossimo anno.

TRA L'ATTACCO E WITSEL - E in attacco? Cuadrado e Pjaca sono da considerarsi ali, Higuain e Dybala le punte, Mandzukic sarà in dubbio perché vuole giocare di più. E la Juve sta valutando attaccanti centrali giovani ma di talento, che siano pronti anche se costosi: André Silva è seguito da mezza Europa e i bianconeri non fanno differenza, nella scorsa estate c'era nel mirino anche quel Gabriel Jesus poi sfumato, a giugno le candidature saranno diverse. Ma la Juve potrebbe andare su un attaccante giovane e  di qualità per avere in rosa un centravanti di prospettiva che possa crescere con Higuain davanti come farsi trovare pronto quando si gioca. E poi, a centrocampo c'è Axel Witsel: i bianconeri insistono per gennaio, se lo Zenit non darà via libera sarà prenotato per giugno a costo zero. Quando i piani della nuova Juve andranno in porto...