11
Rincontratesi a gennaio, difficilmente le strade del Genoa e di Perin si incroceranno nuovamente a breve. 

Il desiderio dei rossoblù di continuare il rapporto con il portiere cresciuto agonisticamente nel vivaio ligure sembra infatti destinato a restare tale. La buona mezza stagione trascorsa da gennaio all'ombra della Lanterna ha confermato come Perin dopo tanti mesi di semi-inattività sia tornato sui livelli che gli avevano permesso di guadagnarsi la chiamata della Juventus e a contendersi la porta azzurra con Donnarumma. Un rendimento che inevitabilmente ha finito per attirargli anche l'interesse di molti club di fascia alta del nostro campionato. 

La più attenta, da questo punto di vista, è senza dubbio l'Atalanta dove il suo mentore Gian Piero Gasperini non ha avuto dubbio nel fare il nome di Perin ai propri dirigenti come possibile sostituto del partente Gollini. Bergamo d'altronde sarebbe la piazza ideale per l'Airone di Latina che nell'anno che porta all'Europeo avrebbe la certezza della titolarità e la possibilità di esibirsi nel palcoscenico della Champions. Nelle ultime ore, però, anche la Roma pare aver bussato alla porta di Madama. Le possibilità che Perin possa approdare in giallorosso, al momento, sono però molto basse e certamente secondarie rispetto ad un possibile sbarco in nerazzurro.