Aaron Ramsey sarà un nuovo giocatore della Juventus. Ormai è soltanto questione di tempo per l'ufficialità dell'acquisto a parametro zero del centrocampista gallese dell'Arsenal. Oggi sono arrivate nuove conferme su una trattativa di fatto già definita ma c'è chi all'interno della Juventus non si rassegna alla possibilità di anticipare già a gennaio il prossimo acquisto estivo. Una fazione importante perchè capeggiata dal presidente Andrea Agnelli.

LA TRATTATIVA - Parlando in conferenza stampa l'allenatore dell'Arsenal, Unai Emery ha di fatto confermato che Ramsey si accaserà alla Juventus: "Rispetto la sua decisione, non posso dire altro sulla situazione. Per me la cosa più importante è che Aaron sia con noi ora e ci serve che dia il massimo". Il centrocampista in bianconero guadagnerà 8 milioni di euro all'anno, bonus compresi, per i prossimi 5 anni. Alta sarà anche la commissione garantita ai suoi agenti che si avvicinerà a 10 milioni di euro. SERVE SUBITO - Un affare chiuso, ma che potrebbe ancora essere anticipato. Perlomeno, è questa la volontà di gran parte della tifoseria e che si rannida anche nel cuore del presidente bianconero Andrea Agnelli. Il centrocampo attuale fornisce grandi garanzie tecniche, ma non altrettanto fisiche. Khedira, Emre Can, lo stesso Bentancur hanno dimostrato di avere un rendimento altalenante in questa prima parte di stagione e un innesto della qualità e dell'esperienza di Ramsey potrebbe rivelarsi fondamentale non tanto in campionato, quanto in Champions League. 

NON AVERE RIMPIANTI - Proprio la coppa più importante, bramata e desiderata da tutti in casa Juventus sta alle spalle del ragionamento del presidente Agnelli. C'è la forte sensazione a Torino che questo possa essere l'anno buono e non si vuole lasciare spazio ad alcun tipo di rimpianto. La possibilità di ampliare la rosa con un colpo di grande qualità esiste ancora. In quel ruolo Emery ha confermato che l'Arsenal sta cercando di chiudere non uno, ma ben due acquisti (Banega e Denis Suarez) e la sensazione è che le resistenze e le richieste dei Gunners potrebbero presto crollare. Se così sarà la Juve si farà trovare pronta. Per non avere rimpianti, per sognare in grande, per avere la certezza di aver fatto tutto il possibile per vincere la maledetta coppa.