Matthijs de Ligt è ormai prossimo a diventare un giocatore della Juventus, ma l'affare è quasi saltato, appena qualche tempo fa. Lo riporta Tuttosport, svelando un retroscena: l’accordo tra club e De Ligt era già fatto, ma mancava quello con l'Ajax, a cui Fabio Paratici aveva offerto 50 milioni come prima offerta. Non a caso. Il giocatore, infatti, aveva un accordo verbale con l'Ajax e si è persino infuriato con il ds Marc Overmars che non ricordava questo accordo dell'estate 2018. In quel momento, alla presenza del padre Frank e del supervisore Barry Hulshoff, venne comunicata a De Ligt l'impossibilità di lasciare il club per 50 milioni di euro. Ecco allora la trattativa, a cifre maggiori, fino ai 70 milioni più bonus. Ma solo dopo un rischioso raffreddamento dei rapporti.