311
Cinque anni dopo ha detto addio. L'ha fatto dopo aver parlato con Agnelli, dopo aver capito che non c'erano più le condizioni per andare avanti. Allegri non è più l'allenatore della Juventus, ha fatto un passo indietro dopo aver capito che nella Juventus non tutti avevano voglia di remare nella stessa direzione. Tra questi Pavel Nedved, vice presidente bianconero. Non ha mai gradito la posizione pro Marotta dell'allenatore livornese e non ha mai nascosto la ferma volontà di cambiare guida tecnica, una presa di posizione che negli ultimi giorni ha portato a grandi momenti di tensione dalle parti della Continassa. Come racconta oggi il Corriere della Sera la furia ceca, furente, lunedì scorso è arrivato a 'minacciare' Agnelli: "​Se resta Allegri vado via io". Il punto di non ritorno per la Juve, che ha scelto di buttare giù dalla torre l'uomo dei cinque scudetti.