55
Juventus-Sampdoria 4-1

Juventus


Perin 6: sorpreso sul gol, ma non colpevole.
De Sciglio 6,5: prova solida, in linea con quelle migliori di questa stagione.
Danilo 6,5: si rivede in campo, bella notizia. Passato anche l'esame da centrale (16' st Chiellini 6: prove generali in vista del Milan).
Rugani 7: per un motivo o per l'altro sta giocando sempre, controlla Torregrossa e Caputo, segna pure un bel gol nella ripresa dopo averne sfiorato uno nel secondo tempo.
Alex Sandro 6: segnali di vita, non troppi.
Locatelli 6,5: con Arthur in campo può farsi sentire maggiormente in fase offensiva, il gol che archivia la qualificazione è per buona parte suo.
Arthur 6,5: la Samp gli permette di fare tutto ciò che vuole, ma comunque lo fa bene dettando i tempi di ogni azione (29' st Bentancur sv).
Cuadrado 7: in questa stagione ha segnato in ogni modo, ora ha sfatato pure il tabù su punizione che durava da 563 giorni. Fascia di capitano al braccio, migliore in campo (29' st Aké 6,5: entra e si procura un rigore).
Kulusevski 6: oltre il compitino, comunque, non va (16' st Dybala 7: i cinquemila dello Stadium esultano al suo ingresso in campo, in generale i tifosi sanno da che parte stare. Entra, segna, esulta).
Rabiot 6,5: gioca con voglia, pressa alto e tenta qualche strappo. Forse la versione migliore della stagione.
Morata 6,5: forse un po' fumoso ma motivato, il gol su rigore lo sblocca nel nuovo anno (34' st Kaio Jorge sv).

All. Allegri (in panchina Landucci) 6,5: avversario molle, Juve propositiva e mai in difficoltà. Cerca certezze invece di sperimentare o lanciare i giovani, è una scelta che magari non piace ma che in realtà non stupisce.

Sampdoria

Falcone 6: goffo e forse ingannato quando Cuadrado segna il gol su punizione, poi limita i danni soprattutto quando c'è da salvarsi d'istinto.
Bereszynski 5: centrale nella difesa a tre, Morata lo manda in difficoltà.
Magnani 5: deve ancora prendere le misure nella Samp.
Murru 5,5: bene su Kulusevski, meno in seconda battuta su Cuadrado.
Conti 6,5: ancora tanta ruggine da scrollarsi di dosso, un gol del genere è il modo migliore per ripartire (19' st Candreva 6: non ha il tempo di incidere).
Thorsby 6: sbaglia, perché sbaglia. Ma è l'unico anche in questa occasione a combattere sempre e comunque (19' st Vieira 5,5: fuori forma).
Rincon 6: la sua esperienza servirà per puntare alla salvezza.
Askildsen 5: portato a spasso da De Sciglio, si divora il gol del 2-2 appena dopo la rete di Conti.
Augello 5: serata complicata contro un Cuadrado ispirato, ma pure Aké lo manda in tilt (36' st Dragusin sv).
Torregrossa 5: non la vede mai. (19' st Gabbiadini 5,5: non entra in partita)
Caputo 5: poteva fare di più (41' st Ciervo sv). 

All. Tufano 5,5: tra D'Aversa e Giampaolo guida lui la Samp, dargli colpe sarebbe impietoso.