Chi l'avrebbe mai detto che due mesi fa, alla festa per la nascita di Livia Selin Agnelli, figlia di Andrea e della compagna Deniz Akalin, sarebbe stata presente anche la futura presidentessa della Juventus. No, non è la piccola nata, bensì la mamma di Andrea, Donna Allegra. Secondo il Fatto Quotidiano, è lei la candidata ideale a prendere il posto di Agnelli dal momento in cui scatterà la squalifica per la questione biglietti già ampiamente discussa anche in Commissione Antimafia.

LA SQUALIFICA - Il figlio Andrea, infatti, è ancora alle prese con la vicenda che lo lega alla compravendita dei biglietti nella curva dello Juventus Stadium e ai presunti legami con l’Ndrangheta. L’inchiesta penale “Alto Piemonte” ha portato all'inchiesta sportiva in cui il nuovo procuratore Giuseppe Pecoraro decide di non fare sconti e rinvia a giudizio Agnelli per violazione degli articoli 1 bis (lealtà sportiva) e 12 (rapporto con i tifosi). Agnelli, se sarà ritenuto colpevole in via definitiva, rischia 3 anni di squalifica con successivo decadimento dalla carica di presidente dovuta alla quotatazione in Borsa del club. DONNA ALLEGRA - Secondo il quotidiano, la candidata a subentrare ad Andrea Agnelli è la mamma, donna Allegra, nata a Grazzano Visconti il 28 giugno 1945 e che compirà a giorni 72 anni. Donna Allegra è una tifosissima juventina, sempre presente in tribuna.

IL SI' DI ELKANN A DONNA ALLEGRA - Il tassello che manca è quindi l'assenso di del cugino John Elkann, che è amministratore delegato di Exor, la finanziaria della famiglia Agnelli e che controlla anche la Juve. John vorrebbe liberarsi di Andrea e sta aspettando la condanna per prendere possesso della Juventus. Andrea vorrebbe invece acquistare le quote del club in possesso di John per rendere autonomo il club bianconero. In mezzo? C'è Donna Allegra considerata l'elemento di transizione fra le parti.