Calciomercato.com

Juve-Soulé, tra Premier e rinnovo: la situazione

Juve-Soulé, tra Premier e rinnovo: la situazione

  • Federico Albrizio
  • 69
Il momento del boom è passato, ma l'attenzione su Matias Soulé non accenna a calare. A San Siro non ha trovato un altro gol, ma la prestazione contro il Milan è stata convincente e ha confermato come l'esterno offensivo argentino sia una delle migliori rivelazioni del Frosinone e dell'intera Serie A. Gongola la Juventus, che in estate lo avrebbe anche sacrificato, ma l'offerta 'irrinunciabile' non è mai arrivata portando alla decisione di accettare il prestito. E in questo senso, la squadra allenata da Eusebio Di Francesco ha garantito il miglior progetto possibile e lo sta ribadendo di settimana in settimana. Soulé convince e riaccende i discorsi sul suo futuro.

TRA PREMIER E RINNOVO - Si è parlato per settimane della possibilità di anticipare il suo rientro a Torino a gennaio, ma lo scenario non ha preso forma per la ferma volontà del Frosinone di trattenere il classe 2003 e la volontà della Juve di non compromettere il suo percorso di maturazione. Ora si torna a parlare di sacrificio, perché a rifarsi sotto sono i ricchi club di Premier League. Secondo La Gazzetta dello Sport, nel blitz dei giorni scorsi a Londra Cristiano Giuntoli ha registrato gli interessamenti per Soulé,  su tutti quelli di Newcastle e Crystal Palace pronti a fare sul serio. Sondaggi che non cambiano i piani del club bianconero, fermo sulla propria posizione: per pensare di sedersi al tavolo della trattativa servono almeno 25-30 milioni di euro, una valutazione che già in estate aveva respinto le squadre interessate all'argentino (come il Feyenoord) e che ora potrebbe essere ritoccata ulteriormente al rialzo visto l'exploit con il Frosinone. C'è poi da considerare anche il discorso relativo al rinnovo, che la Juve sta affrontando proprio in queste settimane: ad oggi il contratto di Soulé con i bianconeri - firmato a settembre 2021 - scade il 30 giugno 2024, ma è presente un'opzione di estensione in favore della Vecchia Signora per altri due anni. La Juve, però, sa di dover ritoccare l'intero impianto contrattuale e per questo è in arrivo un prolungamento fino al 2028 con l'ingaggio che salirà ben oltre il milione di euro netto l'anno. Una mossa che metterà i bianconeri in una posizione di forza, anche di fronte ad eventuali ricche offerte inglesi.

ILING-JUNIOR - La Premier tenta Soulé, decisamente più concreto però l'avvicinamento a Samuel Iling-Junior. Era lui il focus del blitz londinese di Giuntoli, ha parlato con il Tottenham sempre molto attento alla situazione del classe 2003 dopo l'approccio della scorsa estate. La Juve non chiude la porta, anche perché l'esterno ha trovato via via meno spazio con Allegri, ma non vuole discostarsi eccessivamente dalla valutazione di 20 milioni di euro fatta pochi mesi fa: si può scendere intorno ai 18 milioni, necessari anche per finanziare un grande colpo a centrocampo a gennaio. Gli Spurs riflettono e la Juve aspetta: può essere Iling-Junior il sacrificato per regalare nuovi rinforzi ad Allegri.

@Albri_Fede90

Altre notizie