72

Avviso ai naviganti: il calamaro bianconero - come avevo ipotizzato - si è alla fine ingurgitato anche i blancos campioni d'Europa. Non è la squadra più forte, la Juventus. Non è la squadra più bella. Non ha i più grandi fuoriclasse. Ma sa come vincere. Sa come portare a casa il risultato. E' una rogna, questa Juventus. Una maledetta rogna per tutti.

Avviso a Carlo Ancelotti: mi chiamo Alvaro, si ricorda di me? Un anno fa non vedevo mai il campo. Ora vado a Berlino, dopo aver segnato sul "miocampo il gol decisivo per la qualificazione della Juventus. Ah, mister: non ho alcuna intenzione di tornare a Madrid. Ormai "casa miaè lo Juventus Stadium.

Avviso agli opinionisti scettici: eccola qui la squadra che doveva uscire agli ottavi. Andrà a giocarsi la finale di Champions. Io li rammento i vostri articoli alcuni mesi fa. Li rammento tutti.

A
vviso alle vedove: grande Buffon (ancora il migliore al mondo) , grande Morata, grande Vidal. Ma grandi tutti. Uno sopra gli altri: Massimiliano Allegri. Eccolo qui l'Allegrone: gara gestita in modo perfetto. Sarebbe ora di riconoscerlo, una buona volta.

Avviso ai criticones: sono quelli che ha comprato Beppe Marotta che hanno portato la Juve in finale. Com'era la storia? "Marotta vattene"? Scopetta per l'immenso mare. Avete tanto da lavorare.

Avviso al mai dimenticato dux pugliese: sei stato tanto amato. E quasi tutti ti ricordiamo con affetto. Ma ti rendi conto ora della bischerata che hai detto? Madama sta banchettando, non con i tuoi ingenerosi 10 euro. Diciamo con cinquanta. Non per una cena da Alain Ducas, ma diciamo per un ottimo ristorante. Dove non pasticci, i cibi sono genuini, i piatti sono della cucina internazionale. Sta digerendo Madama, dopo una cena con i fiocchi. Caro dux: pentito per quella decisione? Neppure un poco? Non ci credo.

Avviso a SB: com'era la frase: "Questo qua non capisce un... omissis "? Ne capisce, ne capisce. Eccome se ne capisce, Max Allegri Forse è al Milan che non hanno capito.

Avviso a Florentino Perez: visto la Dea? Certe cose se le lega al dito. Ma come: un anno fa il sor Carletto rimedia all'ultimo fiato con l'Atletico un fallimento epocale. Poi entra l'ufo Di Maria e stende la banda di Simeone. E lei cosa fa? Lo vende, l'ufo. Lo vende per James. Che ogni tanto ne tira fuori di bellissime, ma che ha ancora tanta biada da mangiare per essere un Di Maria. Caro Perez: la Dea è così. Vendicativa.

Avviso ai mostri del Barcellona: a Berlino, Madama arriverà con il pallottoliere. La scommessa è: quanti ne prenderemo? Perchè voi siete i draghi. Avete quei tre, Speedy Lionel, Pantera Neymar, lo squalo Suarez. E poi tutti gli altri. La squadra più forte del mondo. E dunque siete obbligati a vincere. Anzi siete obbligati a stravincere. La Juventus ha raggiunto il massimo raggiungibile. Non si capisce come possa uscire viva dal confronto con voi marziani. In fondo è una squadra fatta di uomini: non avrà scampo. Ma sapete che c'è: sarà egualmente applaudita e osannata dai suoi tifosi, per questo straordinario bellissimo cammino. Lo sanno anche loro che non ci sarà storia. Anche se …..

Anche se a volte il calcio propone l'assurdo, l'incredibile. Nick Carosio principe dei telecronisti che insieme odiava ed amava gli inglesi , aveva un sogno: batterli a casa loro all'ultimo minuto. Non fece a tempo a vederla, la Dea se lo portò nel Paradiso dei radiocronisti prima. Ma accadde: 0-1 a Wembley all'89' con gollonzo di Capello: una libidine. Il vecchio Nick da dove stava deve essersi versato uno scozzese delle isole. Roba che gli piaceva.

Avviso al presidente Tavecchio: dovrà trovare una data per la finale di Coppa Italia. Quella prevista, il 7 di giugno , risulta proprio impossibile. Certo che in Federazione avevano una fiducia sperticata in questa Juventus. Meglio così.

Avviso all'ex presidente Massimo Moratti: auspico anche io che l'Inter sabato le possa regalarle per il suo compleanno, una vittoria. Mai come questa volta Inter – Juventus, per Madama conta un beato tubo.

Avviso infine a gufi, jettatori, invidiosi: ve l'ho già detto. Dovete impegnarvi di più. Molto di più. E' tutto l'anno che rientrate con le pive nel sacco. Dai, datevi da fare. Mica vorrete che …...