97
La Juventus vince il Trofeo Berlusconi contro il Monza grazie ai goal di Ranocchia e Kulusevski e a differenza della prima amichevole schiera anche qualche titolare in più cominciando a dare sembianze più competitive della squadra che sarà.
Per almeno 45’ di gioco è sembrato di assistere ad una partita quasi vera.
In particolar modo ha colpito la posizione di Ramsey schierato da regista alla Pirlo davanti alla difesa.
Sembrava una soluzione prettamente estiva e dettata dall’emergenza ed invece a fine gara Allegri ha ribadito con forza di credere che il gallese in quella posizione possa diventare un giocatore importante per la Juve.
Provocazione, dettata dalla totale assenza di mercato sino ad oggi, o vera convinzione?
Ricordiamo in tal senso che il mister toscano non è nuovo a scommesse del genere.
Sono stati già in molti ad abbinare questo esperimento tattico a quello fatto a suo tempo con Padoin schierato alla Pirlo. Esperimento che all’epoca fallì, diciamolo, miseramente.
E ci crede poco la gente del web anche in questa soluzione anzi la maggior parte dei tifosi bianconeri vorrebbe liberarsi da subito del giocatore gallese, in assoluto uno dei colpi peggiori nel rapporto qualità/prezzo nella gestione Paratici. La solita illusione di fare un affare con gli acquisti a parametro zero.
 
Locatelli stop, scatto per Kaio Jorge
 
Probabilmente più una mossa della disperazione questa con Ramsey da parte di Allegri visto che la situazione Locatelli continua a non sbloccarsi (l’affare Ronaldo a suo tempo era durato assai meno…) e l’ipotesi di prendere Pjanic a costo zero, o quasi, non è ancora davvero decollata.
Ad oggi la Vecchia Signora dispone di un centrocampo assolutamente non competitivo a livello internazionale ed è giusto che si provi a fare qualcosa durante il mese di Agosto.
Se Allegri ha chiesto delle garanzie tecniche per rientrare questo è il momento per la dirigenza di mantenere le promesse.
Nel frattempo sembra essersi sbloccata almeno la trattativa per il “nuovo Neymar” Kaio Jorge.
A quanto sembra la Juventus ha sorpassato tutti nella corsa verso il talentino brasiliano classe 2002. Il giocatore potrebbe addirittura arrivare subito a Torino per essere valutato.
Di certo, come tutti i calciatori giovanissimi e soprattutto poi per quelli che provengono da un altro continente e da un altro stile di vita, bisognerà andarci piano e dargli tutto il tempo necessario (forse anche anni) per farli ambientare al meglio nel nostro calcio.
Ne abbiamo visti tanti, tantissimi, “bruciati” non certo dalla mancanza di talento ma dalla fretta di ottenere da subito risultati.
Non sarà certo Kaio Jorge invece la manna dal cielo per il nuovo centrocampo bianconero di Allegri (anche perchè il giocatore ha il suo raggio d’azione molto più avanti), servirà sicuramente altro.
E con tutto il rispetto per Ramsey, se ad inizio stagione troveremo il gallese a giostrare alla Pirlo davanti alla difesa della Juventus avremo già capito da subito le difficoltà che si troverà ad affrontare Massimiliano Allegri nel corso della sua nuova avventura sulla panchina della Juve.
@stefanodiscreti