228
Che regalo dal Chelsea!
 
Un’altra vittoria per la Juventus.
Un’altra partita terminata senza subire goal a conferma della ritrovata stabilità difensiva dell’ultimo periodo.
Un regalo davvero inaspettato poi da parte del Chelsea nell’altra partita del girone che regala alla Vecchia Signora il primo posto nel gruppo e un potenziale sorteggio migliore.
Un po’ di fortuna anche in casa Juve in una competizione che spesso, troppo spesso, ha voltato le spalle alla buona sorte verso la compagine bianconera.
 
Troppi goal sbagliati
 

Fatta la doverosa premessa circa tutte le cose positive da evidenziare, non si può però evitare di ribadire la grande difficoltà juventina ad andare a rete, nonostante la grande mole di occasioni create.
Come già successo in campionato contro il Genoa, anche contro il Malmoe si sono sprecate davvero troppe opportunità per fare goal, ottenendo il massimo risultato, la vittoria, con il minimo sforzo.
A decidere la partita ci ha pensato Moise Kean (che assist Bernardeschi!), al primo goal in Champions League con la maglia bianconera, che però nel resto della gara ha fallito una sequenza di occasioni clamorose, forse anche più facili di quella in cui ha fatto goal.
Anche questa volta, come già successo contro Salernitana e Genoa, il livello non troppo eccelso dell’avversario (materasso) di turno ha consentito di ottenere la vittoria nonostante una partita disputata a basso ritmo e sbagliando occasioni da rete a ripetizione.
 
Ora tutto sulla rimonta in serie A
 
Il primo posto nel girone sicuramente aiuterà adesso la squadra ad aumentare la stima nei propri confronti e le consentirà ulteriormente di potersi concentrare nella rimonta per le prime posizioni in Serie A.
In questa stagione altalenante sino ad ora, in Champions League la Juventus è riuscita però a rendere al meglio sbagliando solamente la gara di Londra, risultata poi a tutti gli effetti inutile dal punto di vista del risultato finale del girone.
Essersi messi alle spalle la squadra campione d’Europa in carico è sicuramente motivo di grande vanto.
Vedendo il percorso internazionale in stagione della Juventus e confrontandolo con quello in campionato viene da pensare che quest’anno la squadra bianconera sembra avere più opportunità di fare bene ed arrivare sino in fondo in Champions piuttosto che tornare a competere per la lotta scudetto in Serie A.
A far capire a tutti dove questa squadra potrà arrivare ci penseranno sicuramente le prossime 3 gare in Italia, assolutamente decisive per mandare un messaggio forte e chiaro alle antagoniste del campionato nostrano.

@stefanodiscreti