311
Buona la prima
 
La Juventus comincia la nuova stagione con una vittoria per una rete a zero sul difficile campo di Parma grazie ad un gol in mischia di capitan Chiellini nel primo tempo.
Tutto come ampiamente previsto e già scritto dalle pagine di questa rubrica in preparazione della sfida.
Come sottolineato infatti anche a fine gara da Chiellini stesso “la nuova Juve si vedrà solo in Inverno o addirittura direttamente nel 2020”.
Troppi i fattori che attualmente stanno ritardando il cambiamento.
In questa prima fase conterà esclusivamente fare tesoretto di punti mostrando comunque segni della "rivoluzione" in essere per il passaggio della panchina da Massimiliano Allegri a Maurizio Sarri.
Ieri per almeno una buona mezz’ora, la prima, si sono visti anche segnali in tal senso.
Poi la stanchezza, il caldo e la mancanza di tempo per assimilare i nuovi schemi hanno fatto il resto consegnando al pubblico per la rimanente ora di gioco una Juve “Allegriana”, pragmatica, che ha vissuto esclusivamente sulle giocate del singolo e che ha cercato di soffrire il meno possibile in fase difensiva, andando in difficoltà solo nel finale di gara.
Bene Douglas Costa (il migliore), davvero rigenerato dalla cura Sarri, in alcuni momenti davvero incontenibile come in occasione dell’assist per il gol di Cristiano Ronaldo (ieri stranamente impreciso sotto porta in altre circostanze), successivamente cancellato dal Var per un fuorigioco millimetrico di proiezione, impossibile da vedere ad occhio umano.
 
Napoli, ma che rigore ti hanno dato? L’avessero fischiato a favore della Juve…
 
E proprio l’utilizzo del Var, nella giornata di ieri, ci consegna l’assist per la prima provocazione della nuova stagione.
Cosa sarebbe successo ad arbitraggi invertiti ovvero se la Juventus avesse vinto con un “rigore” come quello concesso a favore di Mertens a Firenze e al Napoli avessero annullato un gol (magari anche decisivo) come quello di Cristiano Ronaldo per un fuorigioco di prospettiva?
Si sarebbe sicuramente gridato già allo scandalo, al campionato falsato, alla “Juve che ruba”
La rabbia della Fiorentina ed in particolare di Montella a fine gara per una decisione davvero incomprensibile della coppia Massa/Valeri (perché l’episodio incriminato non è stato rivisto al Var?) rimarrà invece sicuramente circoscritta e, come già successo tantissime volte in passato, verrà dimenticata da chi al primo episodio arbitrale a favore della Juve del campionato si indignerà perché “non è cambiato nulla”.
Quando invece lo sanno bene tutti che, se la Juventus avesse vinto ieri sera a Firenze con un rigore del genere sarebbe servita la NATO per scortarla nel viaggio di ritorno a casa.
Ma lo ammettono solo quelli in buona fede.
@stefanodiscreti