Dove e se è ancora migliorabile questa Juve?” ho chiesto sui miei social profili facebook e twitter in questi giorni di pausa del campionato per la Nazionale. D’altronde, un inizio così dominante da parte della Vecchia Signora probabilmente non l’avrebbe previsto nemmeno il tifoso juventino più fazioso e positivo.
Se si esclude l’esordio a Verona, dove la vittoria è arrivata proprio in zona Cesarini, nelle prime 10 gare della stagione la squadra di Allegri ha vinto con una facilità assoluta e senza mai temere di non riuscire a farlo. Una passeggiata. Nemmeno il traumatico esordio in Champions League, con la clamorosa espulsione di Cristiano Ronaldo a Valencia,  è riuscito ad intaccare lo strepitoso stato di forma mentale e fisico di questo avvio di stagione. Una cavalcata trionfale quasi senza precedenti.
Ma allora, questa squadra è davvero migliorabile?
 
Il sogno resta Pogba
 
Tutti i tifosi sono ovviamente soddisfatti dell’avvio di stagione ma se proprio devono andare a trovare un reparto migliorabile quello indicato dai più è il centrocampo. Sono in tantissimi ad invocare un ritorno di Paul Pogba, per alzare ulteriormente il tasso tecnico nella zona nevralgica del campo. Certo, immaginare che il “Polpo” possa spostarsi già a gennaio per fare ritorno a Torino ad oggi sembra davvero fantacalcio, ma dopo l’operazione “del secolo” della scorsa estate in cui persino un marziano come CR7 è riuscito a sbarcare in Italia tutto ormai non sembra più impossibile. Giovane, fisicamente devastante, leader indiscusso, esperienza da vendere, carisma e tecnica. Non manca davvero nulla a Pogba per essere l’oggetto dei desideri indiscusso dei tifosi bianconeri. Effettivamente a centrocampo, se si esclude la tecnica di Pjanic, nonostante la crescita di Bentancur, un po’ di ulteriore tasso di qualità sicuramente non farebbe male, ma in questo momento sembra davvero di andare a cercare il pelo nell’uovo.
 
Marcelo di nuovo con Ronaldo?
 
Marcelo al posto di Alex Sandro è invece la seconda ipotesi più gettonata tra le risposte.
Non che il terzino bianconero stia disputando una brutta stagione (anzi, se si pensa al rendimento dello scorso anno, già troppo è migliorato…), ma paragonandolo alle prestazioni “monstre” garantite da Cancelo sono in tanti a sperare nella volontà di Marcelo di tornare a giocare con il suo amicone Cristiano sognando un suo approdo in bianconero sulla fascia sinistra. Anche qui, vale praticamente lo stesso discorso fatto sopra per Pogba. Stiamo andando a cercare davvero il pelo nell’uovo per migliorare qualcosa che è già di un livello superiore, eccelso.
 
Una difesa più aggressiva… ma contro i media!
 
Non poche preferenze infine ha ricevuto la speranza di vedere in futuro una difesa più aggressiva da parte della Juventus (ma non sul campo dai suoi leader storici Bonucci e Chiellini bensì fuori) da parte della proprietà. Ultimamente, l’aria che si respira intorno alla squadra bianconera non è decisamente la migliore. Ogni giorno sembra uscirne una nuova a minare la tranquillità di un ambiente euforico per i successi a ripetizione ottenuti sul campo. Come se si volesse mettere freno in qualche modo a questo strapotere immenso evidenziato dalla corazzata bianconera. Certo, il tutto non è nemmeno lontanamente paragonabile al clima di caccia alle streghe che si è vissuto nel corso dell’estate 2006, ma come allora anche stavolta sembra che l’unico modo per fermare la Juventus sia quello di trovare qualcosa al di fuori dal campo che possa ridimensionarne la forza. I tifosi chiedono maggiore polso alla dirigenza e soprattutto di colpire con più forza i denigratori e coloro che attaccano la Juventus senza avere prove concrete ma basandosi solo su supposizioni e sciocche legende che ormai non fanno ridere nemmeno più.

@stefanodiscreti