173
E’ solo calcio d’estate
 

Partiamo da una doverosa premessa che ogni anno è cosa buona e giusta replicare onde evitare le classiche inutili crisi isteriche: il calcio estivo va preso con le dovute molle, senza lanciarsi mai in giudizi definitivi che poi nel corso della stagione praticamente mai si confermano.
Sono amichevoli pianificate esclusivamente per incassare più soldi possibili e mettere minuti nelle gambe in attesa partano poi le gare che contano davvero.
Se poi ci troviamo a commentare partite di squadre che hanno cambiato l’allenatore e molti giocatori in organico i giudizi assumono ancora meno valore.
Detto ciò, finalmente la Juventus è tornata in campo. E' iniziato il ciclo Sarri.
La prima amichevole della stagione ha regalato a tratti anche sprazzi di bel gioco e sicuramente un buon divertimento per il pubblico sia allo stadio che da casa.
Sconfitta indolore per 3 reti a 2 arrivata sul suono della sirena esclusivamente per il “golazo” di Kane, praticamente da centrocampo, che ha punito un distratto Szczesny stranamente fuori posizione.
Meglio il Tottenham nel primo tempo, meritamente in vantaggio al riposo grazie al gol dell’ex romanista Lamela. Nella ripresa l’ingresso di Higuain invece ha dato una scossa importante alla gara e la coppia “Pipita” – Cristiano Ronaldo ha ribaltato il risultato in pochi minuti, ricordando nella memoria dei più attenti l’ottavo di Champions League di 2 edizioni fa a Londra, quando allora la coppia Higuain Dybala (CR7 era ancora un giocatore del Real Madrid) eliminò la squadra di Pochettino in pochi minuti.
Stavolta però il Tottenham si è preso la “rivincita”, prima pareggiando con Lucas Moura grazie ad un marchiano errore di De Sciglio e poi vincendo addirittura la gara grazie alla prodezza di Kane già celebrata in precedenza.
 
Higua-In, Mandzukic out
 
Cosa resta di questa partita?
Piccole considerazioni a freddo dopo l’esordio stagionale di Sarri.
Buffon è ancora un portiere su cui si può fare affidamento.
De Sciglio di questa squadra sarà sempre croce (spesso) e delizia (di rado); nella Juve non può fare il titolare ma è un ottimo rincalzo.
La coppia Rugani Bonucci difficilmente sarà proponibile a grandi livelli.
Matuidi nel centrocampo a 3 di Sarri sembra decisamente un pesce fuor d’acqua.
Mandzukic, chiaramente indietro nella preparazione vista la stazza, appare comunque il giocatore meno indicato per guidare l’attacco di Sarri (tra tutti quelli in rosa).
Higuain in coppia con Ronaldo può esser un’accoppiata letale se solo la Juventus non avesse già deciso di venderlo.
Il vero e unico quesito che viene naturale porsi dopo l’esordio bianconero è proprio collegato a quest’ultima considerazione:
ma siamo davvero sicuri che liberarsi di Higuain sia la mossa giusta?
A prescindere dal mettersi in casa la “patata bollente” Icardi o meno, privarsi del “Pipita” in questo momento sembra quanto di più sbagliato possibile si possa fare.
Diciamolo, se non fosse una questione prettamente economica quante persone oggi sacrificherebbero Gonzalo Higuain per tenersi Mario Mandzukic?
Parenti croati a parte, crediamo pochi. Molto pochi…

@stefanodiscreti 
 

GIOCA A FANTACALCIOMERCATO, il gioco più appassionante e divertente del web. 
Si può giocare solo su CALCIOMERCATO.COM e la partecipazione è GRATUITA. 
Basta essere registrati a Calciomercato.com e cliccare su fanta.calciomercato.com