53

Juve-Real Madrid, Paul Pogba non c'era. Eh, mica un'assenza qualsiasi. E invece c'era lui. Stefano Sturaro, niente nome da copertine o un passato da Sir Alex Ferguson, semplicemente la sua Sanremese e poi il Genoa. Fino alla Juve, una semifinale di Champions giocata da gigante, la nostalgia di Pogba messa nel cassetto per 90 minuti di fronte a quel ragazzino nato solo 6 giorni dopo Paul. Un'operazione perfetta di Marotta e Paratici che merita di essere svelata nei dettagli: la Juventus ha preso la prima metà di Sturaro nell'estate scorsa, soffiandolo alla Roma proprio quando Walter Sabatini stava per chiudere con l'amico Preziosi. Poi, il blitz invernale voluto da Allegri per anticipare l'arrivo di Sturaro, previsto dal prossimo luglio. In totale, 5 milioni più altri 3 milioni di bonus al Genoa. Che ne incasserà altri 2 per una cifra complessiva da 10 milioni qualora Sturaro dovesse totalizzare un numero prestabilito di partite nella prossima stagione. 

STURARO E LA CLAUSOLA GENOA - Insomma, il Grifone ha venduto bene il suo talento che la Juve ha saputo prenotare al momento giusto. Senza perdere tempo per portarselo a casa prima del previsto, godendoselo da gigante contro Cristiano Ronaldo e compagni, mica male. Ma c'è anche un'altra clausola nell'operazione Sturaro da considerare, ovvero quella legata alla sua futura rivendita: il Genoa, nel patto per la cessione anticipata del centrocampista, ha chiesto e ottenuto il 15% proprio sulla prossima vendita di Stefano, chiaramente tutt'altro che nei pensieri della Juve in questo momento. Un'ottima idea di Preziosi e dei suoi collaboratori, intanto Sturaro se lo coccolano a Torino. Dove aspettano di capire invece cosa potrà accadere tra qualche mese proprio attorno a Paul Pogba, il grande assente martedì sera allo Stadium. 

POGBA, IL CITY E YAYA - Il Paris Saint-Germain sta spingendo tanto, con un'offerta galattica a livello di ingaggio per il francese che non è convinto della destinazione e vuole aspettare. Real e Barcellona studiano i primi contatti, ma ha iniziato a muoversi anche il Manchester City che ha intenzione di mettere in piedi un mercato stellare in estate per iniziare a vincere anche in Europa. Tanto da aver già mosso i primi passi con la Juventus - con cui i rapporti sono ottimi - facendo sapere di avere interesse per Pogba, magari pensando anche a qualche contropartita tecnica da proporre: da Nasri a Jovetic, passando per Dzeko ma anche Yaya Touré, si è parlato di molti nomi. Quest'ultimo nei sogni di Roberto Mancini all'Inter, sì, ma non nei piani economici della Juventus. Yaya chiede un pluriennale a cifre superiori ai 6 milioni di euro più premi, eventualmente le ipotesi che studierà la Juve saranno altre. Insomma, per adesso a queste condizioni, no grazie. Intanto, a Torino han preso atto degli occhi (anche...) del City su Pogba. Nonostante Paul preferisca un club con grande storia; ma presto, le proposte saranno ricche e difficilmente rinunciabili. Allora toccherà scegliere. E se Pogba non ci sarà, la Juve sarà pronta a ricostruire con i suoi (tanti) soldi. Intanto, coccolando il suo Sturaro...

Fabrizio Romano