Commenta per primo

 

Mourinho «stoppa» Ka­kà. Ieri, presentando la prima sfida della Liga che vedrà il Real Madrid impegnato contro il Real Saragoz­za, il tecnico portoghese ha pratica­mente tolto dal mercato il brasilia­no che, in realtà, non ha avuto mol­ta fortuna e spazio nei due prece­denti anni trascorsi nella capitale spagnola, l’ultimo di questi con Mou in panchina. «Kakà è un mio calciatore e, anche se in pre-cam­pionato non ha giocato molto, con­to su di lui - ha spiegato l’ex-tecni­co interista -per domani (oggi; ndr)è stato convocato. Özil partirà tito­lare, ma avere in panchina un cal­ciatore come Ricky fa molto piace­re ».
 
SPRINT- In realtà, almeno fino alla clamorosa dichiarazione di ieri di Mourinho, si aveva la sensazione che Kakà fosse stato letteralmente «scaricato» dal suo allenatore. Gli stessi media spagnoli vicini al Real Madrid avevano ripetutamente ali­mentato l’addio, dopo soli due anni e con ancora quattro stagioni di contratto con il Real, dell’ex-mila­nista che è stato ripetutamente in­dicato nel mirino non solo della sua ex- società ma anche di altri club come Chelsea, Arsenal e Paris St. Germain. In realtà si potrebbe assi­stere solo a un derby fra Galliani e Leonardo, i due plenipotenziari di Milan e Psg, per cercare di ricon­quistare un caro amico comune. I prossimi giorni saranno decisivi. Leo è avvantaggiato dal fatto che il suo club sarebbe disposto anche a versare un sostanzioso indennizzo ( circa 25 milioni di euro) al Real Madrid ma Kakà preferirebbe tor­nare al Milan dove potrebbe dispu­tare anche la Champions League.
 
CASSANO- Il periodico russo «LifeSports» è convinto che lo Zenit San Pietroburgo sia interessato ad An­tonio Cassano, il quale potrebbe di­sputare tranquillamente anche la Champions League con la squadra allenata da Luciano Spalletti. Le quotazioni del barese, a dire il vero, sono in rialzo qui al Milan in questo finale di stagione dopo il «trittico» positivo confezionato nelle esibizio­ni amichevoli contro Malmoe ( un gol e unassist),contro la Juventus al «Trofeo Tim» (1 gol) partendo da titolare anche nel « Trofeo Luigi Berlusconi» di domenica scorsa.