124
In campo è un autentico martello, ogni contrasto sembra quasi una questione personale. E ne ha vinti tantissimi ieri sera contro il Real Madrid, risultando tra i migliori in campo. Kantè è sempre più leader anche del Chelsea di Tuchel.  Con quella capacità unica di coprire il terreno con un’intelligenza tattica fuori dal comune. 

Ascolta "Inter, Kanté l'ossessione di Conte sul mercato" su Spreaker.

OSSESSIONE NERAZZURRA - N’Golo ha lasciato un ricordo tangibile a ogni allenatore con il quale ha lavorato. Ma con Conte c’è stato un rapporto di stima reciproca ancora più forte. Tanto che il tecnico salentino la scorsa estate aveva fatto una sola richiesta alla sua dirigenza per alzare il livello a centrocampo: Kantè dal Chelsea, senza alcun dubbio. Un desiderio rimasto tale perché tra l’Inter e i blues non è mai partita una vera e propria trattativa. Tanti rumours ma nessuna offerta presentata, Ausilio sapeva che per strappare Kanté al Chelsea sarebbe servita una proposta fuori da quelle che erano le possibilità nerazzurre, ovvero superiore ai 60 milioni di euro. Probabilmente dopo l’ennesima prestazione sublime sciorinata  al cospetto del Real in casa sua, non basterebbero nemmeno più.