79
Negli occhi di tutti c'è ancora quel malore di Christian Eriksen, che durante Danimarca-Finlandia dell'Europeo si è accasciato a terra per un arresto cardiaco. Attimi di paura, terrore. Lacrime, brutti pensieri e panico. I giocatori in campo non sapevano cosa fare, la gara si è subito interrotta. Tra tutti, ce n'era uno che ha mantenuto la calma dall'inizio alla fine: Simon Kjaer. Senza il suo intervenuto Eriksen avrebbe rischiato seriamente di non riprendersi più. Lucido, lucidissimo Simon.

RIGORISTA IN NAZIONALE - Simon prima l'ha salvato iniziando le compressioni in attesa dei medici, poi l'ha coperto dalle telecamere seguito da tutti gli altri compagni. Capitano, leader, uomo spogliatoio. Un amico, soprattutto. E ora anche rigorista in nazionale. Con l'assenza di Eriksen e il penalty sbagliato da Hojbjerg all'Europeo, nella gara di ieri contro la Moldova sul dischetto si presenta Kjaer: gran destro potente sotto l'incrocio. Rigore perfetto. Ruolo centrale dentro e fuori dal campo, con la Danimarca ma anche con il Milan. Le prestazioni in campo e quel gesto durante l'Europeo, hanno convinto gli organizzatori a inserirlo nella lista dei candidati per vincere il Pallone d'Oro; un sogno per un difensore che aveva sempre giocato a livelli medio-alti ma senza mai ambire a un traguardo del genere.
CON IL MILAN - Al Milan sta vivendo uno dei momenti migliori della sua carriera, per Pioli è un intoccabile e dopo il problema muscolare che gli ha fatto saltare le gare con Venezia, Spezia e Atletico Madrid è tornato in campo con l'Atalanta e partirà dal primo minuto nella gara di sabato prossimo contro il Verona. Contratto in scadenza a giugno, nel giorni scorsi ha detto di non essere vicino al rinnovo ma in rossonero si trova alla grande. E il Milan è contento di lui, tanto che Maldini e Massara hanno già comunicato le intenzioni della società al giocatore e al suo agente: c'è ottimismo per il prolungamento che la società conta di definire entro l'anno con adeguamento dell'attuale ingaggio da 1,2 milioni di euro. Dopo un'estate da eroe Simon Kjaer è sempre più al centro del Milan. E in corsa per il Pallone d'Oro, c'è anche lui.