115
Vincenzo Pisacane, agente di Lorenzo Insigne, parla a Radio Punto Nuovo: "La sentenza su Juve-Napoli? Queste sono questioni politiche, sinceramente sono schifato da quello che sta accadendo. Non si capisce chi comanda, cosa comanda e dove metter bocca. L'Italia deve fare qualcosa: capisco che non può pensare al calcio, ma dovrebbe dare mandato qualcuno di farlo. La Asl di Firenze può bloccare, altre possono farlo mandando i giocatori in giro per il mondo e la Asl di Napoli non poteva bloccare i giocatori del Napoli". 

Pisacane prosegue: "I capelli di Insigne? Voleva assomigliarmi (ride, ndr). Giocherà con la Polonia? Deciderà Mancini. Insigne non ha bisogno di paragoni, è un campione e basta. A Lorenzo, per fortuna, non frega nulla. Baggio ha sbagliato un rigore decisivo a Usa '94 ed è il più grande talento che abbiamo avuto: credo che l'intelligenza sia pensare alle cose belle che questi grandi campioni fanno, non a quello che sbagliano. Se Insigne avesse giocato con un'altra squadra, forse, gli avrebbero perdonato qualcosa in  più".