2
Intervistato da GianlucaDiMarzio.com, Ulisse Savini (ex procuratore di Keita Baldé) ha parlato così del giocatore dell'Inter: "Milano è una città che gli è sempre piaciuta calcisticamente. Mi diceva sempre che voleva approdare all'Inter o al Milan, adesso ha l’occasione e la deve sfruttare bene".

Sull'arrivo in Italia: "Inizialmente ero titubante, poi la Lazio l'ha convinto con il suo progetto. È stato il papà a dargli il consiglio di venire in Italia. Sembrava fosse nato a Roma, dopo pochissimo era già a suo agio".

L'ex agente esalta i pregi ma illustra anche i difetti del senegalese: "Sfrontatezza, personalità, sicurezza dei suoi mezzi, fortissimo nell’uno contro uno. Il difetto è la poca umiltà. Prima l’aveva poi ha perso questa caratteristica". In chiusura, un aneddoto sul rapporto con Stefano Pioli: "Fu un'odissea, non si piacevano a vicenda e ogni giorno era un problema".