Caner Erkin, il terzino turco ex-Inter, rischia due anni di carcere. Il motivo? Gli insulti e le minacce riservate a un arbitro in Turchia durante una gara disputata con il suo Besiktas contro l'Istanbul Basahkeir.

Secondo quanto riportato dall'agenzia turca Anadolu, i procuratori della città di Istanbul hanno accusato l'ex interista di aver insultato un funzionario responsabile dell'ordine pubblico (l'arbitro) e hanno chiesto da uno ai due anni di carcere per il giocatore, che per ora ha negato tutte le accuse nei suoi confronti.