759
Il calciomercato estivo è ancora lungo, ma si può già iniziare a stilare i primi bilanci parziali. Nella Serie A italiana il Milan è la squadra che ha speso più soldi (quasi 60 milioni di euro per Maignan, Giroud e Ballo Touré oltre ai riscatti di Tomori e Tonali e al rinnovo del prestito di Brahim Diaz), mentre l'Inter è il club che ha incassato di più: 60 milioni di euro per la cessione di Hakimi al PSG. 

Eppure, rispetto alla fine dello scorso campionato, il valore della rosa nerazzurra è aumentato del 7,5% da 618,30 a 664,95 milioni di euro. Invece quello della rosa del Milan è diminuito del 12,4% da 508,88 a 445,90 milioni di euro (fonte dati: Transfermarkt). Anche per via dei due titolari persi a parametro zero: Donnarumma e Calhanoglu, passato proprio all'Inter. Che può vantare ben sei elementi nella top 10 dei calciatori più preziosi della Serie A: Lukaku (1° a 100 milioni), Lautaro (2° a 80 milioni), Barella (6° a 65 milioni), Bastoni e Skriniar (settimi a 60 milioni) e De Vrij (decimo a 50 milioni). Brozovic segue a quota 40 milioni. Davvero niente male.