L'Udinese, reduce da due vittorie consecutive decisive per blindare la salvezza contro Frosinone e Spal, si toglie anche l'ultima soddisfazione, battendo il Cagliari, superandolo in classifica e chiudendo a quota 43, alla pari col Sassuolo. L'arrivo di Tudor ha dato una marcia in più ad una squadra che - anche grazie al tecnico croato - nel finale di stagione ha trovato l'accelerata vincente per garantirsi l'ennesima salvezza.

L'equilibrio viene spezzato da Pavoletti dopo 18 minuti, che segna di testa su assit di Pisacane, e non potrebbe essere altrimenti. E' il 16° gol del centravanti del Cagliari, il 6° degli ultimi sette segnati dai sardi, a dimostrazione di quanto Pavoletti abbia inciso quest’anno nel percorso della squadra di Maran. Il Cagliari legittima il vantaggio con cui chiude il primo tempo attaccando sempre e sfiorando il gol - prima e dopo l'acuto di Pavoletti - con Lykogiannis e Barella, che però si vedono respingere i rispettivi tiri da Musso.

Nella ripresa l'Udinese parte con ben altro spirito rispetto alla prima parte della gara. I friulani si riversano nell'area del Cagliari e trovano il gol del pareggio in maniera piuttosto fortuita, con Halfredsson. L'islandese, decentrato nel lato sinistro d'attacco, tenta un cross col mancino. La parabola del pallone è insidiosissima e coglie impreparato il Cragno, che prima però era stato decisivo in un paio di occasioni. A questo punto il Cagliari si affloscia e l'Udinese ne approfitta. Il gol del vantaggio friulano lo segna De Maio, sbucando alle spalle della difesa sarda.

Ferita nell'orgoglio, la squadra di Maran cerca il pareggio (Joao Pedro sbaglia un gol clamoroso), ma l'Udinese resiste. Da segnalare che il Cagliari ha giocato con la nuova maglietta, la stessa che verrà adottata nella prossima stagione, la 50ª dalla vittoria dello scudetto della squadra di Gigi Riva e il 100° dalla fondazione della società.

IL TABELLINO

Cagliari-Udinese 1-2 (primo tempo 1-0)

Marcatori: 17' p.t. Pavoletti (C), 14' s.t. Hallfredsson (U), 24' s.t. De Maio (U)

Assist: 17' p.t. Pisacane (C), 24' s.t. Mandragora (U)

Cagliari (4-3-1-2): Cragno; Srna (31' s.t. Padoin), Pisacane, Klavan, Lykogiannis; Ionita, Bradaric (37' s.t. Cerri), Barella; Castro (22' s.t. Birsa); Joao Pedro, Pavoletti. All. Maran

Udinese (3-5-2): Musso; De Maio, Ekong, Samir; Ter Avest, Badu (37' s.t. Wilmot), Hallfredsson, Mandragora (43' s.t. Micin), D'Alessandro; Pussetto (32' s.t. Lasagna), Teodorczyk. All. Tudor

Arbitro: Volpi di Arezzo

Ammoniti: 19' s.t. Srna (C), 38' s.t. Musso (U), 39' s.t. Klavan (C), 43' s.t. Wilmot (U)