29
I campionato volgono al termine e si avvicina di nuovo il momento delle Nazionali. Per la Francia, attesa a giugno da quattro impegni in Nations League (3/6 Danimarca, 6/6 Croazia, 10/6 Austria, 13/6 Croazia), non sarà un raduno normale, a partire dalle possibili sorprese nelle scelte di Deschamps, che alle 14 di domani (giovedì 19 maggio) renderà nota la lista dei convocati: difficile che Pogba possa recuperare in tempo dall'infortunio (Camavinga pronto a subentrare), la novità potrebbe essere costituita dl ritorno di Olivier Giroud, protagonista nel Milan. Su Clairefontaine, dove dal 28 maggio di riuniranno i Bleus, gli occhi saranno puntati anche per un altro motivo: per il mercato, perché sono tanti i casi che riguardano la nazionale transalpina.

MBAPPE' - Su tutti, inevitabilmente, Kylian Mbappé. Il 28 maggio non è una giornata qualunque, è anche il giorno della finale di Champions League tra Liverpool e Real Madrid, quel Real che potrebbe presto accogliere proprio l'attaccante in scadenza con il PSG. Mbappé ha già preso la sua decisione, lo ha confermato lui stesso, ma la renderà nota solo dopo la finale di Champions. Intanto si rincorrono le indiscrezioni per anticipare la scelta dell'ex Monaco e si accumulano indizi su un suo possibile trasferimento in Spagna: ultimo il giallo delle magliette di Kylian, sparite come opzione d'acquisto dallo shop online del PSG per un breve momento e poi ripristinate. Intanto, il presidente del Barcellona Joan Laporta ha lasciato un altro indizio sulle cifre del prossimo contratto di Mbappé, indipendentemente che sia al PSG o al Real: tra i 40 e i 50 milioni di euro netti a stagione, cifre da capogiro.
IL CASO DEMBELE E I GIOIELLI IN VETRINA - Mbappé in copertina, ma non è l'unico caso all'interno della Francia. Quello di Ousmane Dembélé, ad esempio, si risolverà a cavallo tra la lista dei convocati e il raduno a Clairefontaine: come annunciato da Laporta, settimana prossima il francese darà la sua risposta definitiva alla proposta di rinnovo del Barcellona, con le ricche offerte dall'estero (Premier League ma attenzione anche al PSG) che lo hanno finora fatto tentennare, attesa quindi per capire se raggiungerà la Francia con la maglia blaugrana o una nuova indosso. E poi, i tanti gioielli in vetrina che potrebbero cambiare casacca in estate. Jules Koundé è da tre anni al centro di tante voci (lo hanno cercato negli anni Chelsea, Barcellona, Manchester City e United), il Siviglia finora ha resistito a ogni avances ma nella prossima sessione di mercato non mancheranno nuovi assalti al difensore centrale. Il nome più intrigante, però, è quello di Christopher Nkunku. La stagione con l'RB Lipsia è stata impressionante, 34 gol e 20 assist in 51 presenze complessive, l'ex PSG si è consacrato come giocatore dell'anno in Bundesliga e ha attirato su di sé le attenzioni di diversi top club europei: anche del Milan, una pazza idea per i rossoneri che comunque devono attendere gli sviluppi sul fronte societario, prima ancora di considerare l'agguerrita concorrenza estera portata da colossi come Manchester United e Barcellona.

@Albri_Fede90