Calciomercato.com

  • La Juve ha deciso, Dest è l'uomo giusto per la fascia destra del futuro: la strategia

    La Juve ha deciso, Dest è l'uomo giusto per la fascia destra del futuro: la strategia

    • Nicola Balice
    Ci sono alcune priorità in casa Juve. Prima di tutto risolvere i casi Sami Khedira e Gonzalo Higuain, poi sbloccare tutto il resto del mercato in uscita per fornire linfa a quello in entrata. In tal senso ecco che un attaccante, due centrocampisti e un esterno sinistro rappresentano la lista della spesa da dover sbrigare già per la prima Juve targata Andrea Pirlo. Un bel daffare per Fabio Paratici, soprattutto considerando il fatto che in tutto questo rimangono tre linee guida da rispettare: migliorare la rosa, abbassare l'età media, abbattere il monte ingaggi. Eppure la squadra mercato bianconera non si ferma e lavora anche per il futuro. Con un nome in particolare che ha stregato Paratici e tutti gli scout, quello di Sergino Dest.

    AL LAVORO – Esterno destro, terzino con spiccata propensione offensiva, lo statunitense nato in Olanda e in forza all'Ajax non rappresenterebbe un'urgenza per la rosa bianconera. Almeno per il momento, considerando altri buchi in organico e l'intasamento da quella parte. Eppure piace, tanto, tantissimo. Per qualità e prospettiva, avendo appena vent'anni, rientrerebbe completamente all'interno del nuovo piano di crescita della Juve. Che, come anticipato da Calciomercato.com, ha già avviato la macchina per provare a battere la concorrenza. L'Ajax, per ora, lo valuta almeno 20-25 milioni. La Juve, per ora, non ha la possibilità di staccare un assegno senza pensarci troppo su. Ma ha anche la convinzione di chi non vuole lasciarsi scappare Dest, prima scelta assoluta per la fascia destra, anche dovendo aspettare una stagione se necessario. Così proseguono i contatti con il suo entourage, guidato dal super manager Jonathan Barrett. E pure con l'Ajax i dialoghi sono fluidi, frequenti, collaborativi. Le priorità sono altre, ma la Juve si muove in via ufficiale e decisa, studiando una formula che possa permetterle di arrivare prima di tutti: difficile, quasi impossibile, delineare degli scambi. Meno complicato ipotizzare un prestito magari lungo con opzione di riscatto o anche solo garantirsi una corsia preferenziale, lasciando Dest ad Amsterdam almeno un'altra stagione per poi acquistarlo quando i tempi saranno maturi per un nuovo investimento in casa Juve. Tante le ipotesi, una sola la certezza: i bianconeri vanno forte su Dest. Con tempi e modi da definire, ma anche con le idee chiare su chi sia già la prima scelta per la fascia destra del futuro.

    Altre Notizie