257
Una difesa da rifondare. Ricostruire negli uomini e nell'identità, perché la Juventus ha dimostrato mancanze importanti specialmente dopo la partenza di Benatia, Caceres in coppia con Rugani ha deluso e non a caso il ds bianconero Fabio Paratici sta preparando una rivoluzione estiva in quel reparto. Di certo Caceres è una soluzione che a meno di clamorose sorprese verrà accantonata in estate e saluterà Torino, mentre Giorgio Chiellini compirà 35 anni, Leonardo Bonucci ne avrà 31 e Andrea Barzagli valuterà seriamente l'ipotesi ritiro. Nessuna emergenza ma ritocchi da impostare, già da qualche settimana Paratici sta lavorando in prospettiva.

DUE ACQUISTI PROGRAMMATI - Un acquisto sarà certamente giovane e di prospettiva: l'identikit ideale porta a Matthijs de LIgt dell'Ajax, classe '99 già a Torino per visitare le strutture bianconere un anno fa e pallino dello scouting. Il problema è il prezzo che continua ad alzarsi, complice una concorrenza feroce da parte del Barcellona ma non soltanto (occhio alla Premier). Siamo oltre i 50/55 milioni, la Juve però mantiene il mirino su de Ligt e farà certamente un tentativo, contatti frequenti con gli agenti. Paratici non lo perde d'occhio e non si fermerà a un giovane, vuole anche un altro difensore importante, più esperto: Stefan Savic è tra i preferiti dei bianconeri, l'ex centrale della Fiorentina sta facendo bene da anni all'Atlético Madrid e i rapporti con l'agente Fali Ramadani sono buonissimi. Savic volerebbe a Torino di corsa, ad oggi è un'idea come altre presenti in lista. Senza dimenticare Nikola Milenkovic della Fiorentina altro nome seguito da vicino ma non ritenuto ancora pronto al grande salto con spesa superiore ai 50 milioni. La Juve però è convinta: prenderà due difensori, manovre già in corso per giugno.