103
Pronti, partenza, via, domani la Juventus inizierà la preparazione per la prossima stagione, con i primi allenamenti alla Continassa. A dirigere il primo allenamento, programmato nel pomeriggio, non sarà Massimiliano Allegri. Sarà un inizio con tanti assenti, visto che molti giocatori sono stati impegnati con le nazionali e avranno ancora qualche giorno per rilassarsi. Tra questi non ci sarà neanche Dusan Vlahovic, che dopo aver superato il problema addominale avuto nel finale di stagione, avrà ancora un po' di tempo prima di riprendersi sulle spalle la Juventus. Ecco perché ufficialmente il ritiro inizierà il 10 luglio con le visite mediche e tutta la squadra a disposizione. Saranno invece subito in campo a partire da domani Danilo, Zakaria, De Sciglio e Arthur. Quest'ultimo forse non per molto visto che è in cima alla lista dei cedibili e lo stesso giocatore è il primo a voler una nuova destinazione. Risponderanno presente all'appello - ma non in campo - anche Federico Chiesa e Kaio Jorge, entrambi impegnati nel recupero dai rispettivi gravi infortuni avuti nella passata stagione.

CHI SI FA ATTENDERE - Massimiliano Allegri e i tifosi juventini dovranno portare ancora un po' di pazienza prima di poter dare il benvenuto ai due grandi colpi fin qui del mercato bianconero. Stiamo parlando ovviamente di Paul Pogba e Angel Di Maria, le cui trattative sono ormai concluse e si aspetta solo il loro arrivo per poter ufficializzare le operazioni. Non ci saranno domani ma potrebbero raggiungere Torino già in settimana e comunque saranno a disposizione dal 10 luglio, data in cui inizierà a tutti gli effetti la stagione 2022/2023 della Juve. 
POSSIBILI PARTENTI - Probabile, se non certo, che alcuni di coloro che si presenteranno allo Juventus Training Center domani o tra sette giorni, non ci saranno il primo settembre, quando il mercato chiuderà. A centrocampo, oltre ad Arthur, è in bilico la posizione di Adrien Rabiot che ha interessamenti dalla Premier League. Così come non certo di rimanere è anche Weston Mckennie, su cui Allegri vorrebbe puntare ancora ma è consapevole di poter farci a meno nel caso arrivasse una grande offerta. Chi i tifosi della Juve vorrebbero vedere anche da settembre in poi è Matthijs De Ligt. L'olandese rappresenta al momento l'incognita più grande perché una sua cessione al Chelsea significherebbe dover tornare con forza sul mercato dei difensori. 

TANTI OBIETTIVI - Giocatori che diranno addio, altri che arriveranno, la rosa della Juve subirà ancora diversi cambiamenti. Andrea Cambiaso è a un passo dal diventare un nuovo giocatore della Juventus. Sulla destra, Allegri non si accontenta di Di Maria ma spera di vedere presto alla Continassa anche Nicolò Zaniolo; trattativa non semplice viste le richieste della Roma. A seguire il capitolo del vice-Vlahovic, che Cherubini vuole regalare al tecnico toscano, non soddisfatto dal rendimento di Moise Kean, anche lui tra i possibili partenti. C'è poi Alvaro Morata, che la Juventus l'ha già salutata due volte ma non è detto non possa rivedersi dalle parti di Torino. Lo spagnolo, la strada la conosce già; se la ripercorrerà dipenderà da quanto l'Atletico Madrid abbasserà le richieste e da come si svilupperà la situazione sulla fascia sinistra. Filip Kostic infatti, esterno classe 1992 dell'Eintracht Francoforte sta aspettando la Juve, che al momento non ha ancora preso una decisione definitiva. Sarà un'estate trafficata alla Continassa, con auto che lasceranno definitivamente il centro di allenamento bianconero e altre che invece ci entreranno per la prima volta. Allegri spera di avere al più presto la rosa definitiva a disposizione, per evitare un avvio di stagione come quello dell'anno scorso.