217
Un ritorno di fiamma, o meglio, un vecchio pallino che ciclicamente torna di moda. La Juventus e Federico Chiesa, il tormentone torna a riaccendersi. La scorsa estate, prima del cambio di proprietà della Fiorentina, l'esterno italiano era a un passo dai bianconeri e ora rientra nella loro orbita: l'idea di Pirlo è chiara, con il possibile addio di Douglas Costa è necessario assicurarsi un altro esterno per consentire a Kulusevski di imporsi come mezzala o trequartista. Chiesa è il primo nome sulla lista di Paratici, che ora studia un nuovo piano per convincere la Viola.

L'IDEA - Rispetto a 12 mesi fa, la posizione di Rocco Commisso si è ammorbidita e il presidente della Fiorentina ha promesso che non opporrà resistenza alla cessione, in caso di offerta all'altezza da parte di un top club. Difficile però accontentare le richieste economiche del numero uno gigliato, 60-70 milioni di euro, occorre allora lavorare di fantasia: per questo, riferisce Tuttosport, la Juve valuta la possibilità di lavorare a un'operazione allargata, una trattativa che preveda l'inserimento di nomi graditi alla Fiorentina come Higuain o Luca Pellegrini, oppure un prestito lungo con riscatto. Juve-Chiesa, si riparte.