C'è di mezzo la Juventus tra il Milan e Krzysztof Piatek. Non perché i bianconeri siano interessati ad acquistare subito l'attaccante del Genoa, grande obiettivo di Leonardo per il dopo Higuain. Ma perché venerdì, prima di vedersi con i dirigenti rossoneri, i vertici del Genoa si sono incontrati a pranzo con Fabio Paratici e Federico Cherubini, gli uomini mercato della società del presidente Andrea Agnelli.

SUMMIT A PRANZO - In pieno centro a Milano, intorno alle 14, la coppia juventina ha visto Enrico Preziosi, presidente del Genoa, e Gabriele Giuffrida, l'uomo che ha portato Piatek in Italia, nonché l'intemerdiario della trattativa tra rossoblù e bianconeri per Cristian Romero, uno degli ultimi gioiellini lanciati dal Genoa. Un pranzo di mercato in una location nuova, non nel solito Palazzo Parigi ma in un altro hotel, durante il quale i dirigenti hanno fatto il punto sul futuro del difensore argentino e non solo... STURARO, PJACA E... - Da Sturaro a Pjaca e Kean, sono tanti i nomi di cui, tra una portata e l'altra, si è parlato. Sempre più vicina la fumata bianca per il centrocampista, pronto a ripercorrere la strada da Torino a Genova in senso opposto rispetto a quattro anni fa. Sull'esterno croato c'è stato invece un sondaggio del Genoa, ma la volontà del giocatore - come testimoniato dalle parole del suo agente, Marko Naletilic, è quella di restare alla Fiorentina almeno fino a fine stagione. Discorso diverso per Kean, il giocatore con cui Preziosi vorrebbe sostituire Piatek, che la Juve e Allegri non hanno però alcuna intenzione di lasciar partire. Antipasto, primo, secondo e mercato: storia di un pranzo di gennaio a Milano.