185
Un gol che vale un trofeo, un gol che fa la storia, un gol che regala una gioia immensa a tutto un popolo che sognava di poter festeggiare da tantissimo tempo. Nicolò Zaniolo con il suo gol ha regalato alla Roma la vittoria della Conference League riportando il club giallorosso ad alzare un trofeo europeo dopo 61 anni. Una vittoria che è particolare anche per lui, che da sempre si professa tifoso della Roma, che ha dato e speso tanto per questo club e che con oggi ha mandato un messaggio importante per il proprio futuro alla proprietà.



SOGNO DA BAMBINO - Vincere con la Roma fra passato presente e futuro. Nicolò Zaniolo ha parlato a cuore aperto nell'immediato post partita dopo la vittoria raccontando del sogno di vincere con la Roma e di come questa squadra, per lui sia davvero forte: “Sono felicissimo, contentissimo, è un'emozione enorme. Era il mio sogno fin da bambino e l’ho realizzato. I tifosi sono fantastici, incredibili anche stasera, questa vittoria è per loro. Siamo una squadra forte, neanche noi sappiamo quanto, ora ci godiamo questa vittoria". 

MESSAGGIO AI FRIEDKIN - Una squadra in cui crede, per cui fa il tifo e con cui da tempo vorrebbe continuare con un ruolo da protagonista non solo in campo, ma anche a livello contrattuale. Del suo futuro si è parlato tanto e a lungo, complice un rinnovo contrattuale promesso e mai arrivato, che ha consentito ad altri club come la Juventus di insinuarsi. La Roma e i Friedkin hanno rimandato tutto a fine stagione e ora, con questo gol, con questo titolo in mano che chiude l'annata sportiva, il messaggio di Zaniolo alla proprietà è arrivato forte e chiaro. La disponibilità per firmare il rinnovo c'è ancora, la palla dalla rete dello Stadio di Tirana passa ora all'America.