233
Rafael Leao sta disputando una stagione da 8 in pagella e ha ancora margini di miglioramento. Il suo allenatore Pioli lo ha paragonato ad Thierry Henry e ci sta, forse più riferito al primo Henry perché poi Titì è diventato un fantastico centravanti scoprendo anche altre qualità. Però la carriera di Leao è tutta da scoprire, potrà avere soluzioni e risvolti ancora straordinariamente positivi. Nell'esplosione di Leao, però, è giusto sottolineare i meriti del Milan. Non solo per essere andati a prenderlo nel momento giusto, ma soprattutto perché poi hanno difeso l'investimento continuando a puntare su di lui anche quando sembrava poter essere bocciato per la sua discontinuità. Se Leao sta disputando una stagione da 8 il Milan, per come lo ha gestito, merita 10.