1
Una situazione di stand by simile a quella di Murillo la sta vivendo anche l'altro centrale della Sampdoria, Omar Colley, che pare essere il prescelto da Corte Lambruschini per realizzare la plusvalenza necessaria ai blucerchiati per operare in entrata. Anche per il difensore gambiano ci sono stati parecchi interessamenti, in particolare da oltremanica e dalla Francia. Per il momento però di vere e proprie trattative, nemmeno l'ombra.

La Sampdoria starebbe aspettando di capire quale è la posizione del Celtic Glasgow, una delle società più attente al futuro dell'ex Genk, almeno sulla carta. L'obiettivo di Ferrero è capire sino a che punto può arrivare l'offerta dei biancoverdi, se il gradimento è reale e nel caso sufficiente ad un rilancio. Una prima proposta, stando ai rumors provenienti dall'Inghilterra, il club scozzese l'aveva anche già recapitata, ma a cifre veramente troppo basse per la Samp. Sullo sfondo resta sempre il Rennes, dove adesso lavora l'ex dirigente del Lione che l'anno scorso aveva pescato da Genova l'altro centrale, ossia Andersen, e che aveva già monitorato Colley. 

Da tenere conto però anche della volontà del calciatore. L'agente di Colley, Fall, fa sapere a tutti di essere disposto a considerare un trasferimento soltanto in ottica migliorativa. In caso contrario Colley sarebbe pronto a restare al Doria, dove si trova molto bene, discutendo anche un eventuale rinnovo.