52
Da svincolato, ha vinto un Europeo con la fascia da capitano dell'Italia al braccio e alzato la coppa nel cielo di Wembley. Ora Giorgio Chiellini, a distanza di un paio di settimane dalla notte magica di Londra, si sta godendo le meritate vacanze. A breve, però, sarà il momento di cominciare a pensare al futuro e, in particolare, a quel contratto con la Juventus scaduto lo scorso 30 giugno e non ancora rinnovato. 

QUANDO TORNA - Negli ultimi tempi l'agente del difensore e capitano bianconero, Davide Lippi, non ha nascosto un certo malcontento per non essere stato ancora contattato dalla dirigenza della Juventus per parlare del rinnovo di Chiellini, un simbolo e un uomo fondamentale in campo e fuori, la cui conferma è stata chiesta con grande convinzione anche da Massimiliano Allegri, al momento del suo ritorno in panchina. Nel giro di un paio di giorni il difensore dovrebbe lasciare la sua Livorno, dove è rientrato dopo le vacanze in Sardegna in compagnia di Bonucci, e fare ritorno a Torino.
I NODI - Allora lui stesso, il suo procuratore e la dirigenza juventina si incontreranno per parlare del prolungamento di contratto del difensore, che durante Euro 2020 ha fornito tante garanzie su condizione fisica e affidabilità. Fosse per lui, Chiellini giocherebbe almeno fino al Mondiale in Qatar del dicembre 2022; probabile, però, che la Juve gli offra un altro anno di contratto, con la promessa di darsi appuntamento all'estate 2022 e valutare, insieme, se andare ancora avanti insieme o meno. Ancora qualche giorno di attesa e poi verrà fatta chiarezza: uno che ha vinto un Europeo da capitano, ora, non ha fretta.