Due talenti genuini, due teste calde le cui bravate stanno condizionando le rispettive carriere. Adel Taarabt e Bilal Ould-Chikh non hanno in comune solo il ruolo, la stessa maglia e lo stesso passaporto, ma anche la stessa vita movimentato fuori dal campo, che ha spinto il Benfica a metterli sulla lista dei partenti per gennaio. L'ex giocatore del Milan la scorsa estate ha lasciato il Queens Park Rangers e scelto il Portogallo per rilanciarsi ad alti livelli, ma a Lisbona si è fatto notare solo per le lunghe nottate nei locali. Zero presente tra campionato e coppe, che non lasciano dubbi sul suo addio quando riaprirà il mercato.

DONNE E MOTORI - Ha otto anni di meno, ma corre il rischio di fare la stessa fine Ould-Chkh, arrivato in estate dal Twente con l'etichetta di futuro Robben. Il 18enne esterno marocchino nato a Roosendaal, in Olanda, qualche giorno fa è stato cacciato dal ritiro della nazionale orange under 19 per aver ospitato tre prostitute in hotel ed è stato arrestato dalla polizia per aver guidato, solo con la carta rosa, la sua Mercedes a 230 Km/h nel centro di Bordeaux. Il Benfica, al quale è legato fino al 2020, è andato su tutte le furie. Ora chi vuole un giocatore che è tutto fuorchè un professionista?

Federico Zanon
@Fedezanon15