Ti addormenti che sei Gabriel Omar Batistuta e ti risvegli come un Giacomo Lorenzini qualunque. La Coppa Carnevale diventata Trofeo di Viareggio diventata Viareggio Cup, prima dell'avvento della Uefa Youth League considerata la Champions del settore giovanile (e ben più vecchia della massima competizione europea per club), ha aperto ieri i battenti. Il giuramento di Federico Chiesa, stella della Fiorentina, il fischio d'inizio, i gol, gli assist, le giocate, le preziose vittorie, le dolorose sconfitte e i sogni. Soprattutto i sogni: di diventare calciatore, di metterti in mostra, di vincere il trofeo e preparati al grande salto. Che spesso, però, è nel vuoto.

TALENTI SFIORITI - La Classifica di CM di questa settimana è dedicata alla Viareggio Cup e a quei giocatori che hanno vinto la classifica cannonieri, creando attorno a sé grandi aspettative, ma che hanno floppato nel calcio dei grandi (prendiamo in considerazione le edizioni dal 90 in poi, tralasciando le ultime per lasciare tempo a Bonazzoli & co di percorrere il loro cammino). Quello vero, quello che non ti aspetta, quello che è pronto a morderti, masticarti e sputarti via, calpestandoti. C'è chi ha vinto la classifica cannonieri e si è messo in mostra, come Batigol, Serena e Baiano, c'è chi ha vinto la classifica cannonieri e si è eclissato, schiacciato da aspettative troppo grandi. Ovviamente ai primi posti c'è chi ha fatto una carriera migliore rispetto a chi è negli ultimi, ma è stato considerato il maggior talento. Ti addormenti che sei come Gabriel Omar Batistuta e ti risvegli che sei un Giacomo Lorenzini. 

@AngeTaglieri88