90
La rivoluzione fatica a partire. In casa Lazio l'arrivo di Maurizio Sarri sulla panchina ha dato il via a un nuovo ciclo, con idee tattiche e progetti completamente diversi rispetto a quelli del suo predecessore, Simone Inzaghi. Tante le novità che interesseranno i biancocelesti a partire dalle prossime settimane, poche però quelle arrivate fin qui dal mercato. Per far sì che gli interessamenti che vedono Tare e Lotito protagonisti in queste settimane diventino trattative vere e proprie servirà qualche cessione. Una, in particolare, importante: quella di Joaquin Correa.

IL SACRIFICATO - Il Tucu rischia seriamente di non far parte della Lazio del Comandante Sarri. I motivi sono diversi: innanzitutto tattici, visto che l'idea del neo allenatore è quella di puntare su un 4-3-3 in cui l'argentino sarebbe sacrificato come esterno. C'è poi la questione economica, mai trascurabile nel calciomercato e particolarmente importante in questi anni post pandemia.

LA RICHIESTA - La valutazione che fa la Lazio di Correa è di circa 50 milioni di euro. Una cifra alta, a cui difficilmente arriveranno i club che in queste settimane hanno manifestato interesse per il giocatore, Arsenal e Paris Saint-Germain su tutti. Una richiesta di partenza che potrà scendere anche in base alle offerte che dovessero arrivare al presidente Lotito, che spera comunque di incassare una cifra importante, con la quale finanziare poi la rivoluzione di Sarri sul mercato.