Commenta per primo

 L’ultima domenica d’agosto nelle campagne a nord di Roma è ancora una giornata di caldo torrido ed intenso lavoro sul campo per gli uomini di Reja. I biancocelesti, nel giorno che verrà ricordato nella storia del calcio come la domenica in cui scioperarono i calciatori, sono scesi sul campo di allenamento intorno alle 9.30. La seduta ha visto l’alternarsi di esercizi fisici ad esercizi tecnico-tattici, anche se è ancora presto per parlare di moduli e scelte, visto che il campionato non comincerà prima del 10 settembre quando la Lazio salirà a Milano per affrontare i campioni d’Italia. Prima di allora ci sarà il tempo di studiare qualche soluzione e prendere le giuste precauzioni, anche se nella settimana che viene il tecnico biancoceleste dovrà fare a meno dei nazionali che partiranno mercoledì con le rispettive selezioni per le qualificazioni ad euro 2012. I convocati sono stati Klose, Cana, Lulic, Kozak, Stankevicius, Vilkaidis e Radu. Il terzino rumeno nonostante l’infiammazione al collaterale del ginocchio risponderà alla chiamata di Lucescu jre partirà insieme agli altri. Anche Sculli è sulla via del recupero dopo la borsite, oggi ha continuato a correre sul campo sebbene a parte rispetto al resto del gruppo. Intanto però nell’allenamento mattutino antipatico stop per Dias che ha interrotto il lavoro a causa di un dolore al ginocchio (sul bollettino medico si parla di gonalgia mediale acuta) che probabilmente lo costringerà a qualche giorno di riposo assoluto. La presenza del brasiliano non dovrebbe comunque essere in dubbio per la sfida contro il Milan. Terminata la seduta mattutina Reja concederà due giorni di libertà a tutti. In attesa di conoscere il programma di lavoro della prossima settimana ed il nome della squadra con cui disputare l’amichevole, la ripresa è fissata per mercoledì pomeriggio.