1
È arrivato il momento di Milinkovic in Qatar. Stasera la Serbia affronterà il Brasile nella prima partita del girone dei mondiali. Il Sergente sarà in campo e i tifosi della Lazio saranno tutti per lui, anche se con l'animo diviso. C'è chi spera che possa brillare e chi invece quasi si augura che non metta in mostra proprio tutti i suoi colpi migliori, nella speranza di far desistere qualche pretendente da possibili assalti di mercato a gennaio.

Mentre infatti il calciatore è impegnato nella manifestazione iridata, a Roma tiene banco la questione del suo rinnovo. Lotito e il procuratore Mateja Kezman sono divisi sulla valutazione del giocatore. Il presidente pur a un anno e mezzo dalla scadenza chiede sempre 100 milioni per il cartellino del calciatore e propone un rinnovo con clausola rescissoria a non meno di 60. Troppi secondo l'agente che ritiene ideale una cifra tra i 40 e i 50 milioni. Forte è la volontà del calciatore di non arrivare allo scontro col club. I laziali attendono speranzosi che si trovi un compromesso, nel frattempo si godranno le giocate del centrocampista con la sua nazionale in attesa di riabbracciarlo a gennaio a Formello.