29

Le ultime speranze di andare in Europa in casa Inter passano tutte dalla sfida che domani vedrà gli uomini allenati da Roberto Mancini affrontare la Lazio all'Olimpico. Una partita decisiva che al 100% segnerà il percorso che il club nerazzurro dovrà intraprendere in vista della prossima stagione.

MERCATO ANCORA BOCCIATO - E nel momento del bisogno il tecnico jesino rinnega ancora una volta tutte le scelte fatte nel corso del mercato invernale, giudicato da tutti come eccelso, ma mai degno di riportare l'Inter a competere ad alti livelli. Nessuno fra Brozovic, Shaqiri, Podolski e Santon (salvo cambiamenti nel corso della rifinitura che la squadra svolgerà domani a Roma) dovrebbe partire titolare contro la formazione allenata da Stefano Pioli. Una bocciatura netta che segna una linea di demarcazione anche per quello che sarà il prossimo mercato estivo.

MANCA PERSONALITA' - Se per Santon sono stati gli infortuni a condizionare il rendimento nell'ultimo periodo per Brozovic, Shaqiri e Podolski non ci si può limitare soltanto ad una precaria condizione atletica. Ai tre grandi innesti del mercato invernale veniva chiesto di trascinare con personalità la squadra, una mancanza che Roberto Mancini non tarda di sottolineare parlando del mercato estivo che attende il club. Che sia Yaya Tourè Thiago Motta, all'Inter manca un leader carismatico che sappia trascinare i compagni. Thohir e Ausilio lo sanno bene, Mancini spera che Shaqiri e Brozovic possano impararlo con queste bocciature.


Emanuele Tramacere
@TramacEma