Calciomercato.com

Lazio, le pagelle di CM: Guendouzi ci prova, Castellanos e Pedro invece no

Lazio, le pagelle di CM: Guendouzi ci prova, Castellanos e Pedro invece no

  • Greta De Cupertinis
Bologna-Lazio: 1-0

Provedel 6: il Bologna nel primo tempo non lo impensierisce più di tanto, reattivo quando serve ma spesso rimane a guardare. Sul gol non può molto.

Lazzari 6: ci prova di testa ma il suo tiro finisce tra le braccia di Skorupski, fornisce comunque una prova ordinaria in entrambe le fasi.

Romagnoli 5.5: Zirkzee a volte è imprevedibile e infatti gli basta un’occasione per creare scompiglio nella difesa biancoceleste.  

Patric 5.5: i rossoblù faticano ad arrivare in area ma lui pecca comunque di concentrazione in più di un’occasione.

Marusic 6: tiene in gioco Ferguson in occasione del vantaggio rossoblù, peccato perché per il resto la sua è una prova di sostanza. Esce per un affaticamento muscolare.  

(dal 3’ st Pellegrini 6: non fa rimpiangere il compagno).

Guendouzi 6.5: è ovunque sul terreno di gioco del Dall’Ara e aggredisce praticamente qualsiasi rossoblù durante il possesso palla. Non molla.

(dal 36’ st Kamada: s.v.).

Rovella 5.5: non si nota particolarmente nel secondo tempo, meglio nel primo anche se spesso sembra giocare a nascondino.

Luis Alberto 6: vicinissimo ad un eurogol con una palla all’incrocio dei pali, si fa notare per il suo atteggiamento determinato anche se poi cala come il resto dei compagni.  

Felipe Anderson 5.5: da lui ci si aspetta qualcosa in più, la difesa rossoblù lo imbriglia bene e ha difficoltà a muoversi liberamente nello spazio.
 
(dal 38’ st Isaksen: s.v.).

Castellanos 5: preferito ancora ad Immobile nell’undici titolare, colpisce una traversa dopo cinque minuti. Poi però sparisce dai radar.  

(dal 12’ st Immobile 6: ci mette più grinta).

Pedro 5.5: davanti si muove come può ma non riesce ad essere incisivo, troppo fumo e niente arrosto.

(dal 12’ st Zaccagni 6: meglio di chi sostituisce).
 

All. Sarri 5.5: la sua Lazio dà del filo da torcere al Bologna mettendolo a dura prova soprattutto nella prima frazione di gioco. Perde però lo smalto nel secondo tempo senza riuscire a recuperare il gol subito.

Altre notizie