2
Dopo Maurizio Sarri, anche Sergej Milinkovic Savic è intervenuto in conferenza stampa alla vigilia di Lazio-Lokomotiv Mosca. Ecco come ha risposto alle domande dei giornalisti.

Cosa andrà riproposto dopo il derby?
“Nel derby siamo entrati diversamente poiché era il derby. In molti di noi sapevamo che bisognava affrontare la gara così e dovremo giocare così anche le prossime”.

Sul gol…
“Non sapevo di aver segnato, me l’ha detto Adam (Marusic, ndr). Dopo la botta sono rimasto giù. Che peccato che non ho potuto esultare”.

Con che spirito tornate in Europa League dopo aver giocato la Champions?
“Abbiamo il mister che conosce bene l’Europa League e vorrà fare bene. Noi proveremo ad andare più avanti possibile”.

Su Strakosha…
“Con Thomas siamo amici stretti. Io non posso dargli consigli, lui sa cosa fare. Se troverà spazio si comporterà nel miglior modo”.
Su Nikolic…
“Sono stato poco tempo con lui al Vojvodina. Ero giovane e salivo dalla primavera. Non ho un grandissimo ricordo dell'esordio perché sono subentrato in una sconfitta per 3-0”.

Leader…
“Sì, certo. È il settimo anno che sono qua, ovvio che mi sento un leader, ma come altri compagni. Siamo un gruppo unito di amici stretti e faremo il possibile per fare bene da qui in avanti”.

Sul derby ancora…
“Il derby vinto ci darà sicuramente una spinta in più per le prossime partite”.

Sulla voglia di arrivare fino in fondo in Europa League…
“Peccato quell’anno col Salisburgo perché stavamo facendo bene. Quest’anno cercheremo di andare anche oltre. Faremo tutto per arrivare in alto”.

Sul futuro…
“Sono contento che ho la fascia da vice. Sto bene. Poi ogni anno si parla tanto del mio futuro, ma io cerco di fare bene in campo, non penso ad altro. A fine stagione si parla e si capisce il da farsi”.